Torino, parla Cairo: ”Voglio trattenere i big. Ribadisco la dead-line del 30 giugno”

Torino, parla Cairo: ”Voglio trattenere i big. Ribadisco la dead-line del 30 giugno”

Calciomercato / Il patron granata ospite a Radio24: ”El Shaarawy? Mai avuto contatti. Entro giovedì incontrerà Galliani per parlare di Verdi”

 

Il presidente Urbano Cairo torna a parlare sulle frequenze di Radio24, facendo una panoramica sul mercato attuale del Torino. In entrata e in uscita, ribadendo che quest’anno non ci saranno cessioni importanti oltre il 30 giugno: ”Non abbiamo bisogno di cedere i nostri pezzi pregiati, anzi. Abbiamo un bilancio sano che ci permette di operare in libertà. Ribadisco il concetto, Glik e Darmian e ad altre eventuali cessioni importanti, dovranno avvenire entro il mese di giugno. Dopodiché la società penserà soltanto al ritiro e quindi alla preparazione estiva”. 

Cairo poi commenta gli arrivi di Avelar e Acquah: ”Sono due giocatori che seguivamo da tempo, ovviamente e saranno utili tasselli per rinforzare il nostro gruppo. Di Valdifiori invece se ne sta occupando direttamente Petrachi e non so dire come potrebbe evolversi la vicenda, proprio perché attorno a lui ci sono già diversi, anzi troppi, discorsi imbastiti. Vedremo”. 

Da lì uno spunto sul ”Faraone” El SShaarawy: ”È un giocatore che ha dimostrato di poter essere davvero competitivo. Con il Milano non ne abbiamo mai parlato, mentre incontreremo per forza di cose Galliani entro la prossima settimana, per risolvere la comproprietà di Verdi. Un giocatore che ha fatto bene quest’anno e che ovviamente ci interessa”. 

Poi il discorso si sposta nuovamente sulle cessioni dei big in rosa: ”Non voglio cedere nessuno, ripeto. L’obiettivo è continuare a portare avanti il trend di crescita vissuto in questi ultimi due anni. Ribadisco, non ci saranno cessioni importanti oltre il 30 giugno”. 

Quindi una battuta sul futuro dei giovani Primavera, campioni di Italia per la nona volta: ”I ragazzi si sono dimostrati molto bravi e sono estremamente felice per loro. Ora dovranno andare in prestito per farsi le ossa e maturare a dovere”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy