Toro, che fine ha fatto Dolly Menga?

Toro, che fine ha fatto Dolly Menga?

Che fine ha fatto Dolly Menga? E’ la domanda che ci hanno posto diversi lettori e alla quale, finalmente, riusciamo a dare risposta. La giovane meteora granata è tornato in patria in estate e, nonostante gli interessi da parte di diversi club europei, Werder Brema su tutti,…
di Manolo Chirico, @ManoloChirico
Che fine ha fatto Dolly Menga? E’ la domanda che ci hanno posto diversi lettori e alla quale, finalmente, riusciamo a dare risposta. La giovane meteora granata è tornato in patria in estate e, nonostante gli interessi da parte di diversi club europei, Werder Brema su tutti, è rimasto al Lierse dove pian piano è diventato parte integrante dello scacchiere disegnato dal tecnico Stanley Menzo.
 
LE SPERANZE GRANATA – A Torino era stato presentato come un esterno d’attacco tutta corsa e potenza. Alto e slanciato, Dolly Menga aveva fatto impazzire i tifosi anche per il suo look che tanto ricordava un certo Ruud Gullit. E forse, osservando quella foresta di treccine, qualcuno aveva immaginato per il giovane belga un grande futuro in granata. Magari al posto di Cerci, nel frattempo ceduto a fronte di una forte plusvalenza. 
 
CAMBIO LOOK – Ora Dolly è cambiato, è cresciuto. Anche e sopratutto dal punto di vista fisico, dove ha messo su parecchia massa, risultando ancor più potente. Ha leggermente perso velocità e il tecnico Stanley Menzo spesso e volentieri ha scelto di schierarlo al centro dell’attacco: come unica punta, oppure in uno schema a tre. Non porta più le trecce, ma una acconciatura decisamente più gettonata tra i giovani d’oggi: capello corto, tinto di biondo e ‘sparato in aria’.
 
QUALCHE NUMERO – Non può certo essere descritto come un facile avvio di stagione, quello del Lierse. I ragazzi di Menzo hanno raccolto undici punti nelle prime dieci giornate, occupando quindi il decimo posto solitario in classifica, in un campionato a 16 squadre. Nove gol messi a segno, ben quindici quelli subiti. Tre vittorie, due pareggi e cinque sconfitte. Numeri non certo rassicuranti, quelli mostrati dal club. Discorso diverso, invece, se si osservano le statistiche individuali di Dolly Menga: 9 partite giocate e una rete messa a segno durante la prima giornata di campionato. Quasi sempre titolare, Menga è stato sostituito per 4 volte e in sole due occasioni è subentrato dalla panchina: un totale di 595 minuti giocati. 
 
Dunque, con quest’analisi, speriamo di aver dato ai nostri lettori le risposte che cercavano. Ecco che fine ha fatto Menga: nuovo look, nuovo ruolo e nuovi stimoli, con addosso la solita maglietta del Lierse. 
 
Manolo Chirico
 
QUI UN VIDEO CHE MOSTA IL NUOVO LOOK DI DOLLY MENGA

 

 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy