De Luca, gol e Nazionale

De Luca, gol e Nazionale

di Davide Agazzi

Ancora sorprese per la top 11 di questa settimana. Non solo giovani alla ribalta, ma anche esperti veterani del nostro calcio si guadagnano il posto in questa speciale graduatoria. In particolare evidenza la prova di Cristiano Doni, autore di un’altra buona prestazione e capace di segnare una doppietta. Da segnalare il primo gol del baby De Luca, fresco di convocazione in Under 20.

Frison…

di Davide Agazzi

Ancora sorprese per la top 11 di questa settimana. Non solo giovani alla ribalta, ma anche esperti veterani del nostro calcio si guadagnano il posto in questa speciale graduatoria. In particolare evidenza la prova di Cristiano Doni, autore di un’altra buona prestazione e capace di segnare una doppietta. Da segnalare il primo gol del baby De Luca, fresco di convocazione in Under 20.

Frison (Frosinone): difficile parlare ancora di rivelazione. L’estremo difensore del Frosinone, arrivato a gennaio dal Vicenza, sta confermando tutto il suo potenziale. La classifica dei ciociari parla di zona retrocessione, ma buona parte delle speranze della squadra sono riposte nelle sue parate.

Perna (Modena): il gol nel derby d’Emilia corona la buona prestazione di questo difensore. Il suo Modena non rischia troppo e bisogna premiare l’intera retroguardia di Bergodi per la partita di venerdì scorso. Bravo, in occasione del gol, a farsi trovare pronto dopo pochi minuti dal fischio d’inizio.

Biasi (Frosinone): segnare al Toro, di questi tempi, non è proprio un’impresa, ma diventa più arduo se giochi come difensore nel Frosinone. Biasi, dopo aver limitato le confuse azioni offensive degli avversari, riesce a trovare il gol che vale la vittoria, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Bastrini (Vicenza): buona prova in difesa, ma soprattutto fondamentale il suol gol nei minuti finali. Nonostante la netta irregolarità della segnatura, data l’evidente spinta di Cellini su Ujkani, la rete del difensore di Maran regala al Vicenza tre punti fondamentali.

Magnanelli (Sassuolo): non poteva che essere il capitano a regalare il meritato pareggio ai tifosi neroverdi. Dopo lo svantaggio, comanda il centrocampo con ordine e, nei minuti finali, trova il gol dell’1-1 con un gran tiro da fuori area.

Doni (Atalanta): il 37enne centrocampista di Colantuono non smette di sorprendere. Tanta quantità e tanta qualità. Il capitano dei nerazzurri trasforma due calci di rigore e gioca un’ottima partita. L’Atalanta, tra veterani e giovani di belle speranze, continua a far sognare Bergamo.

Antonelli (Triestina): la sua Triestina è ultima in classifica, ma Antonelli, ex centrocampista granata, corre come se ci fosse in palio lo scudetto. Tanto sacrificio e tanta voglia di mettersi in mostra. Tanti i cross provenienti dai suoi piedi, sul quale poi si fionda Miramontes per il gol del vantaggio.

Belingheri (Livorno): i tifosi del Toro continuano a non crederci. Il fantasma che camminava sotto la Mole è ritornato il giocatore determinante dei tempi passati. Il suo bel gol non basta alla squadra di Novellino, che viene raggiunta proprio allo scadere. Se continua su questi livelli, Belingheri potrebbe ritrovarsi ad essere l’arma in più dei labronici.

De Luca (Varese): gol e convocazione in Nazionale: non ci poteva essere settimana migliore per il giovane talento di Sannino. Entra nel secondo tempo e si rende subito pericoloso, per poi trovare un bellissimo gol, che evita la sconfitta alla squadra lombarda.

Ardemagni (Padova): chiamato a sostituire Davide Succi, l’attaccante del Padova ha finalmente trovato i gol che gli mancavano. Cura Dal Canto o meno, il centravanti trova, finalmente, un’importantissima doppietta, per lui, per la squadra e per l’intera società.

Reginaldo (Siena): il suo gol vale i tre punti, ma soprattutto i cinque sopra il Novara, terzo in classifica. Un preciso rasoterra sul secondo palo batte il portiere del Crotone, che deve arrendersi al raddoppio dei toscani.

(varese1910.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy