Grosseto, prima panchina che salta

Grosseto, prima panchina che salta

E’ Luigi Apolloni il primo tecnico esonerato della stagione 2010/2011 in serie B. Fatale all’ex difensore del Parma la sconfitta del suo Grosseto in quel di Empoli, nella sesta giornata di campionato. Al suo posto la dirigenza toscana ha chiamato Francesco Moriero, in cerca di riscatto dopo un’annata amara alla guida del Frosinone: dopo un inizio esaltante la squadra ciociara si è pian piano persa per strada…

di Redazione Toro News

E’ Luigi Apolloni il primo tecnico esonerato della stagione 2010/2011 in serie B. Fatale all’ex difensore del Parma la sconfitta del suo Grosseto in quel di Empoli, nella sesta giornata di campionato. Al suo posto la dirigenza toscana ha chiamato Francesco Moriero, in cerca di riscatto dopo un’annata amara alla guida del Frosinone: dopo un inizio esaltante la squadra ciociara si è pian piano persa per strada e a poche giornate dal termine Moriero è stato cacciato.

Ora avrà il compito di risollevare un Grosseto in crisi di identità, che ha collezionato una sola vittoria in questo inizio di stagione (ottenuta contro il fanalino di coda Piacenza) e si trova al quart’ultimo posto della classifica con cinque punti al suo attivo. Senza Pinilla e Carobbio, ceduti durante la sessione di mercato estiva rispettivamente a Palermo e Siena, era prevedibile che i risultati sarebbero stati diversi rispetto alle stagioni precedenti, eppure il vulcanico presidente Camilli ha scelto di cambiare quasi immediatamente, nel tentativo di dare una scossa alla squadra.

Il numero uno toscano è famoso per aver esonerato tantissimi tecnici da quando è alla guida del club biancorosso, e cioè dal 2000. Negli ultimi tre anni sono addirittura nove quelli che si sono alternati sulla panchina, tra cui due che ora allenano in serie A: Massimiliano Allegri e Stefano Pioli. Chissà che non possa arrivarci anche Apolloni, nonostante questa esperienza tutt’altro che fortunata. In serie B, invece, chi sarà il prossimo a saltare? Al momento è Madonna il più a rischio, non tanto per incomprensioni con la dirigenza quanto per una classifica sempre più deficitaria: il Piacenza ha finora conquistato appena un punto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy