I risultati finali della Serie A

I risultati finali della Serie A

Giornata storta per il Torino, ma le concorrenti non ne hanno approfittato. Uomo di giornata Gianluca Sansone, che al debutto con la Sampdoria realizza un gol e due assist, nel il 3-1 dei blucerchiati ai danni della nuova Roma di Andreazzoli.


Cagliari-Milan 1-1: Il Cagliari parte forte, interpretando meglio i primi 45’, e trovano il gol del vantaggio con Ibarbo, sfuggito alla coppia centrale Mexes-Zapata. Nella ripresa, meglio i rossoneri che trovano il pari su rigore con Super Mario Balotelli, alla terza marcatura in sole due presenze. Cagliari a quota 25, il  Milan quarto in attesa di sapere quanto farò l’Inter contro il Chievo questa sera.

 

Palermo-Pescara 1-1: Un punto a testa che serve più che altro ad alimentare i sogni salvezza di entrambe. Una prestazione che evidenzia la terribile situazione di classifica che stanno vivendo le due squadre: il Palermo rimane fanalino di coda, mentre il Pescara è ancora terzultimo con 21 punti. Vantaggio abruzzese con Bjarnason su assist di D’Agostino, gli uomini di Bergodi vengono ripresi da Diego Fabbrini, unica nota degna di merito del nuovo corso Malesani.

 

Sampdoria-Roma 3-1: La cura Andreazzoli non ha ancora sortito gli effetti desiderati. La Roma crolla a Marassi sotto i colpi dell’ex granata Sansone, autentico mattatore della gara di Genova. L’ex Toro si rende protagonista di una gara superba, collezionando un gol e due assist. Il primo bacio in maglia blucerchiata arriva al 72’ con una punizione che si spegne sotto l’incrocio dei pali. Al 56’, l’assist per Estigarribia e al 76’, direttamente da calcio d’angolo, la palla telecomandata sulla testa di Icardi per il 3-1 finale. Non basta Lamela ai giallorossi. Annullato un gol (regolare) all’argentino; da segnalare anche il rigore sbagliato (e tirato malissimo) da Osvaldo. I blucerchiati raggiungo il Toro con 28 punti.

 

Bologna-Siena 1-1: Al Dall’Ara sono gli ospiti a passare in vantaggio, con il nigeriano Emeghara, alla seconda rete consecutiva dopo quella all’Inter. Il greco Panagiotis Kone, anche lui alla seconda macatura di fila dopo il gol partita a Pescara, riporta sul binario di parità l’incontro. Altro gol bello e impossibile del portafortuna del Bologna. Nella ripresa, poche emozioni. Un pareggio giusto, insomma, che permette ai felsinei di toccare quota 26. Il Siena rimane comunque ultimo, nonostante una buona prestazione.

 

Atalanta-Catania 0-0: Né gli orobici, né gli etnei. I tre punti quest’oggi se li porta a casa la noia, regina dello Stadio “Fratelli Azzurri d’Italia”. Poche azioni interessanti in una partita che di certo non rimarrà negli annali. Nel primo tempo meglio il Catania, ma nel secondo l’Atalanta prende in mano il pallino del gioco, senza mai però trovare il guizzo vincente. L’Atalanta conquista un punticino, ma per Colantuono la strada è ancora tutta in salita.

 

Redazione TN

(foto M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy