I risultati finali della Serie A

I risultati finali della Serie A

Ottima giornata di Serie A per le squadre di bassa classifica: vincono tutte le squadre dei quartieri bassi, ma nessuna riesce ad agganciare o superare il Torino, a quota 28 dopo il pareggio di ieri sera.

 

Pescara-Bologna 2-3: Vittoria importantissima dei felsinei che si portano a quota 25 in classifica, allontanandosi così dalla zona retrocessione. Per il Pescara, le reti arrivano entrambe nei primi 45′: Vladimir Weiss realizza il rigore del vantaggio e poi si procura anche il secondo, che D’Agostino realizza con un preciso mancino, dopo il momentaneo pareggio di Diamanti. Nella ripresa, Gilardino realizza il 2-2, rete numero 156 in A, come Riva, Mancino ed Inzaghi. A portare la partita sui binari di Pioli, ci pensa Panagiotis Kone, che sa solo fare gol belli e difficile. 4° k.o di fila per la squadra di Sebastiani e contestazione a fine gara.

 

Siena-Inter 3-1: Dopo il pari casalingo contro il Toro, arriva la sconfitta esterna contro il Siena, in una partita dove i nerazzurri hanno sofferto dal primo all’ultimo minuto. I bianconeri di Toscana, vittoriosi anche all’andata, impartiscono una lezione di calcio agli uomini di Stramaccioni: prima Emeghara apre le danze, poi Sestu delizia il Franchi con un eurogol ed infine Rosina di rigore inguaiano l’allenatore romano. Bocciati Schelotto e Kuzmanovic. Rimandato il croato Kovavic.

 

Genoa-Lazio 3-2: Un gol allo scadere del neo acquisto Marco Rigoni regala i 3 punti alla squadra di Ballardini. Una partita tesissima, caratterizzata dai gol di Bertolacci e Borriello nel primo tempo e dalle due reti laziali nella ripresa firmate Floccari e Mauri. Il Genoa abbandona la zona retrocessione e si arrampica a quota 21. Lazio bloccata a quota 43, ma sempre saldamente al terzo posto.

 

Fiorentina-Parma 2-0: Primo urlo viola per Montella, dopo un Gennaio nerissimo. Non è il solito Parma, e i gigliati ne approfittano prima con Luca Toni e poi con Jovetic. Vittoria fondamentale, che continua ad alimentare i sogni di Champions League di Firenze. Emiliani alla seconda sconfitta di fila, ma senza noie di classifica.

 

Palermo-Atalanta 1-2: Primo successo nel 2013 dell’Atalanta, che alla Favorita schiaccia i rosanero con le reti di Denis e Carmona. Il Colantuono a -2 dai granata. Ora Gasperini e il Palermo tremano: 6 sconfitte e 3 pareggi in 9 gare.

 

Redazione TN

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy