Toro, borsino salvezza agrodolce

Toro, borsino salvezza agrodolce

Giornata sfavorevole al Torino la ventiseiesima del campionato di Serie A. Chi sorride, e non poco, sono invece la Sampdoria, il Cagliari e il Bologna. 

 

BALZI IN AVANTI – La…

Diamanti, Calciomercato

Giornata sfavorevole al Torino la ventiseiesima del campionato di Serie A. Chi sorride, e non poco, sono invece la Sampdoria, il Cagliari e il Bologna. 

 

BALZI IN AVANTI – La vittoria del Cagliari con i granata vale davvero doppio. Non solo per come è arrivata ma soprattutto perchè consente ai rossoblu di agguantare in classifica gli avversari di giornata. Discorso simile per la Sampdoria che mette un’altro importante mattoncino salvezza e vince meritatamente contro il Chievo e supera in classifica il Toro. La domanda che si pongono certamente i tifosi blucerchiati è ”dove saremmo adesso con Delio Rossi dall’inizio?”. Domanda assai lecita dopo gli undici punti conquistati nelle ultime cinque partite. Il vero colpo di giornata è arrivato però ieri sera e lo ha sferrato il Bologna che vince in rimonta con una sempre più irriconoscibile Fiorentina. I ragazzi di Pioli hanno messo in mostra il carattere necessario per salvarsi e offrono un esempio a tutte le dirette concorrenti.

 

IL SIENA MENO PEGGIO – Le squadre in coda alla classifica perdono tutte. E sì perché per il Palermo il pareggio casalingo contro il Genoa equivale ad una sconfitta. La situazione dei rosanero continua a precipitare e il Torino la prossima domenica sarà giudice e forse boia del destino della squadra del ‘nuovo’ allenatore Gasperini. Non fa più notizia neanche la sconfitta del Pescara che con la Lazio dura a malapena 45 minuti. Era oggettivamente improbabile fare risultato contro la squadra di Petkovic ma sorprende davvero il netto cambio di atteggiamento degli abruzzesi, tanto agguerriti nella prima metà della stagione quanto arrendevoli nella seconda. Sulle tre reti subite dal Siena in casa della Juventus c’è poco da dire, se non che la squadra di Iachini è apparsa comunque in forma e delle tre è quella che più merita di uscire dalla melma.

 

LE SORPRESE NEGATIVE – Alla corsa salvezza si aggiunge definitivamente anche l’Atalanta di cui nessuno avrebbe mai potuto immaginare un simile tracollo. Colantuono e i suoi hanno vaporizzato il tesoretto accumulato all’andata e ora è bene che drizzino le antenne poiché non è semplice entrare nella mentalità salvezza a campionato in corso. Un discorso che vale anche per Donadoni e il suo Parma, anche se sembra difficile immaginare gli emiliani veri pretedenti alla salvezza. Più plausibile invece che stiano attraversando un periodo di calo più lungo del previsto.   

 

Lorenzo Bodrero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy