Berretti / Torino-Alessandria 2-1: De Luca-Gjuci per una vittoria importante

Berretti / Torino-Alessandria 2-1: De Luca-Gjuci per una vittoria importante

Giovanili / Successo della formazione di Migliaccio, grazie alle reti dei due attaccanti: l’alta classifica si riavvicina

De Luca, Torino, Primavera, Berretti, giovanili

Vince la Berretti di Dario Migliaccio contro l’Alessandria, un’avversaria mai come le altre: un 2-1, quello maturato sul terreno amico di Grugliasco, che permette ai granata di compiere un balzo in avanti in classifica, portandosi a meno tre punti dal terzo posto occupato proprio dai grigi. Dopo un inizio con qualche difficoltà, mister Migliaccio e i suoi ragazzi si stanno amalgamando, trovando l’alchimia giusta per iniziare a mietere risultati.

La partita è stata molto “maschia” e condizionata dal forte vento, con poche occasioni da rete e tanta lotta su tutti i palloni. Ha vinto il Torino, bravo ad imporsi su una squadra di qualità, più esperta (ricordiamo che i granata giocano con una formazione di ’98, mentre le società di Lega Pro schierano i ’97) e che gioca insieme da più tempo. A decidere la partita è stato il maggior cinismo dei granata, che hanno approfittato dei pochi errori dei grigi, unito a una buona solidità difensiva (buona la prova della coppia centrale Rivoira-Romana).

Le reti granata, una per tempo, sono state siglate da De Luca (bravissimo a mettere in rete una delle poche occasioni avute sugli sviluppi di un angolo: il bomber altoatesino è uno dei prospetti più interessanti in ottica Primavera) e Gjuci. L’attaccante albanese della Primavera di Longo, appena tornato dopo una frattura del menisco, è sceso in Berretti per mettere minuti nelle gambe e ha trovato la rete approfittando di un rimpallo a favore per battere il portiere avversario con freddezza.

L’Alessandria ha accorciato le distanze nel secondo tempo con un rigore di Turato; dopodichè, i grigi hanno provato a spingere per trovare il pari (che non sarebbe stato ingiusto) ma il portiere granata Baldi ha chiuso la saracinesca sull’unica vera occasione da gol dell’Alessandria, un tiro da distanza ravvicinata di Neirotti. E così il Torino, dopo quattro minuti di recupero, ha potuto esultare: i granata hanno avuto la meglio su un Alessandria che aveva motivazioni particolari (ben otto gli ex Toro, tra campo e panchina) per tre punti che ci volevano davvero.

TORINO-ALESSANDRIA 2-1
Marcatori: pt 39’ De Luca, st 2’ Gjuci (T); st 25’ Turato (A)

TORINO (4-2-4): Baldi; Bersanetti, Rivoira, Romana, Giraudo; Canessa, Kouakou; Ficco, De Luca (39’ st Menabò), Gjuci (17’ st Besuzzo), Mulatero (35’ st Mazzola). A disposizione: Reinaudo, Corrao, Bettin, Gili Borghet, Ferraù, Rossetti, Bortoletti, Muzzi, Savatovic. Allenatore: Migliaccio.

ALESSANDRIA (4-2-4): Viscido; Cottarelli, Guido, Celussi, Casula; Zemide, Amello; Sabbioni (20’ st Neirotti), Principe, Turato (35’ st Nacci), Gentile (13’st Tresca). A disposizione: Bertoglio, Gonella, Cirio, Malagisti, Galluzzo, Spiano, Casale, Kapllani. Allenatore: Ferrarese

Arbitro: Toso di Collegno.
Note: Ammoniti 22’ st Neirotti (A), espulso 46’ st Giraudo (T)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy