Primavera, Milan-Torino 2-1: i granata si svegliano tardi

Primavera, Milan-Torino 2-1: i granata si svegliano tardi

Prestazione non positiva dei ragazzi di Coppitelli, che reagiscono tardivamente e cadono sotto i colpi dei rossoneri

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Il Toro si sveglia tardi e cade 2-1 rivitalizzando un Milan fin qui deludente in campionato: i granata regalano 60′ ai rossoneri, giocando male ed incidendo poco. La reazione nell’ultima mezz’ora è apprezzabile ma tardiva, in una gara che andava approcciata decisamente meglio. Da segnalare la prestazione negativa di Damascan, mentre Millico si conferma una sentenza dagli undici metri.

Coppitelli lancia il 4-3-3 contro il Milan, tenendo fuori dall’undici iniziale Kone e armando il tridente con Rauti, Millico e Damascan. Chance anche per Lyanco, che ha bisogno di mettere minuti nelle gambe in ottica prima squadra. Il primo tempo tra granata e rossoneri è quasi soporifero. Il Toro è ben messo in campo e cerca sbocchi soprattutto sulla sinistra con le sovrapposizioni di Enrici e i movimenti di Millico, ma di fatto le occasioni da gol latitano. Dall’altra parte, il Milan non crea molto di più, con Lyanco e Ferigra puliti e puntuali nelle chiusura. Alla prima vera emozione dalla partita, però, i granata vengono puniti: infilata per il talentino rossonero Tsadjout, che supera Ferigra in velocità e fulmina Gemello incrociando sul palo lontano.

Primavera, la pagelle di Milan-Torino 2-1: fantasma Damascan, segna sempre Millico

Inizia in salita la ripresa dei granata: pronti via ed è subito rigore per il Milan, con Lyanco che sporca con la mano un cross di Haidara. Penalty giusto, trasformato con freddezza da Capanni. Il Toro prova a svegliarsi dal torpore ma non è giornata: Damascan è un fantasma e la coppia Millico-Rauti non è lucida come nelle precedenti partite. Coppitelli rimischia le carta inserendo Murati, Kone e Petrungaroe qualcosa cambia: l’ivoriano si danna e dà nuova linfa alla manovra granata, e Petrungaro è il grande protagonista dell’episodio che riapre la partita, guadagnando il rigore poi trasformato dal solito Millico. Il Toro attacca a testa bassa, Millico si galvanizza e crea diverse buone chances (clamorosa traversa pizzicata da Lyanco) ma la sveglia è tardiva: il Toro cade sul campo del Milan, passo falso per i ragazzi di Coppitelli.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BIRILLO - 4 settimane fa

    Damascan non pervenuto, Millico…spettacoloso..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy