Primavera / Torino, con lo Spezia un pari amaro

Primavera / Torino, con lo Spezia un pari amaro

Primavera, Torino – Spezia: 1-1 il commento / Un gol a due minuti dal novantesimo costringe i granata a restare solo un punto sopra i rivali spezzini

Prende gol a pochi minuti dalla fine il Toro Primavera, come era già successo con la Fiorentina a ottobre, e vede sfumare tre punti che avrebbero fatto un gran comodo contro lo Spezia, la diretta concorrente per la qualificazione diretta alle Final Eight, vero obiettivo stagionale dei granata (e va detto che a inizio stagione si puntava parecchio più in basso).

La partita era molto sentita e la posta in palion e si è visto fin dalle prime battute. Molta intensità e molta grinta da entrambe le parti su tutti i palloni e grande attenzione nello sbagliare il meno possibile. E’ il Toro che prova a gestire la partita: Lescano e Zenuni (titolare a sorpresa, al posto di Edera che ha appena firmato il contratto da professionista) creano qualche situazione pericolosa. Ma è Simone Rosso, da vero trascinatore della squadra, a sbloccare il risultato al 24′: un sinistro di prima intenzione su corner battuto rasoterra che sin infila precisissimo alle spalle di Sampo.

Da lì le parti si invertono: lo Spezia prova a fare la partita, ma il Toro contiene con grandissima attenzione, senza rischiare mai davvero per i restanti minuti del primo tempo. Nella ripresa lo Spezia aumenta il ritmo e costringe i granata nella propria metàcampo per lunghi tratti, ma la partita è brutta e spigolosa, nessuo dei due portieri è chiamato a fare miracoli. La difesa del Toro regge bene fino al 43′ della ripresa: punizione tagliata di Russo e testa del difensore Ceccaroni, che mette dentro sul secondo palo alle spalle di un Zaccagno che poteva fare ben poco.

Finisce così 1-1 e per il Toro c’è un po’ di inevitabile amaro in bocca. I granata restano sopra di un punto sui rivali spezzini: la corsa per il secondo posto, che vale la qualificazione diretta alle Final Eight, si deciderà nelle ultime cinque giornate di fuoco del Campionato, e ricordiamo che c’è ancora il derby da giocare…

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy