Primavera / Torino – Juventus, parla Grosso: “La formazione granata aveva quindici anni in più, ma non è un alibi”

Primavera / Torino – Juventus, parla Grosso: “La formazione granata aveva quindici anni in più, ma non è un alibi”

Derby Primavera, Torino – Juventus / Le parole del tecnico bianconero dopo la sconfitta nel derby: “Il nostro obiettivo è lanciare quanti più giovani possibili nel calcio che conta”

Si è presentato dai media Fabio Grosso, tecnico della Juventus Primavera. Ecco le sue parole:

Abbiamo giocato contro un Toro di grande qualità con tanti ’97 e ’98. Una quindicina di anni ci separavano dal Toro. Per me non è stato mai un alibi né mai lo sarà. Il nostro obiettivo è fare crescere questi ragazzi, guardando al futuro per formare i giocatori giovani e di qualità. La formazione di oggi era secondo me era la migliore possibile. Ho visto tante cose positive, anche qualche negative certo: cercheremo di lavorare per migliorarci. Vitale non aveva più di un tempo nelle gambe, ho preferito risparmiarlo per giocarmi questa carta nella ripresa. Cerchiamo di fare il massimo e di guardare avanti. Questa partita è passata, ora pensiamo alla prossima. A fine anno faremo i bilanci: il nostro obiettivo primario è lanciare quanti più ragazzi possibile nel calcio che conta, anche se ci teniamo a ben figurare in campionato. Un giudizio sul Toro? Guardo più ai miei ragazzi, ma devo fare i complimenti al Toro per il primo tempo. Hanno giocato con grande veemenza e ci hanno messi in difficoltà. Se dovremmo vincerle tutte visto gli investimenti fatti? Se guardiamo solo a quello forse sì, ma ci sono anche altre cose da valutare…”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy