Primavera, Torino-Milan 2-3: il Mamma Cairo sfuma ancora tra i rimpianti

Primavera, Torino-Milan 2-3: il Mamma Cairo sfuma ancora tra i rimpianti

Mamma Cairo / Granata sconfitti in semifinale, domani in palio il terzo posto

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Dovrà attendere un altro anno il Toro, prima di tentare nuovamente l’assalto al “Mamma Cairo”. I ragazzi di Coppitelli, sconfitti in semifinale dal Milan per 3-2, dovranno infatti accontentarsi della finalina per il terzo posto in programma domani. Per il sesto anno, quindi, sfuma ancora il successo nel torneo di casa, in un test comunque utile per valutare la squadra a poche settimane dal via del campionato.

Il Toro comincia la nuova stagione ad alti livelli con una squadra che per sette undicesimi è già ben nota ad appassionati ed addetti ai lavori: ad inserirsi sono i nuovi arrivati Onisa e Sportelli, il promosso Gemello tra i pali e soprattutto Vitalie Damscan, osservato speciale anche in ottica prima squadra. È suo, al 17′, il primo debole tiro della partita, che anticipa di un minuto la marcatura che sblocca il match: gran portata di Ben Kone, che conclude dopo 40 metri nell’angolino alla sinistra di Soncin – sigillando il vantaggio granata. Vantaggio che dura pochissimo, per l’1-1 realizzato da Haidara meno di 60 secondi dopo con una grande conclusione dai 25 metri.

È l’uno-due che accende un match gestito in maniera fisica dall’arbitro Gualtieri:il migliore momento dei granata arriva in apertura di ripresa. In ripartenza, però, è il Milan a colpire con Capanni: bel destro a giro che punisce un Toro sprecone – clamorosa la palla che capita a Rauti nell’area piccola, con il classe 2000 che non riesce a colpire a rete. Il 2-1 non demoralizza i granata: i ragazzi di Coppitelli continuano a spingere, trovando un buona conclusione con Djoulou ma non riuscendo a sfondare. Ci riesce grazie a Moreo, che guadagna il rigore realizzato da Djoulou. Ancora una volta, però, la gioia granata è effimera: Olzer sorprende Gemello su una punizione dalla distanza, indovinando l’angolino. È la sentenza al match. Per i granata l’appuntamento sarà dunque domani alle 18.30: in programma la “finalina” per il terzo posto contro la perdente della semifinale di questa sera tra Juventus ed Inter.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14003131 - 5 mesi fa

    Peccato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy