Primavera / Torino-Sassuolo 4-1: goleada e rilancio granata

Primavera / Torino-Sassuolo 4-1: goleada e rilancio granata

Finale a Venaria / Primo tempo senza storia, poi il Sassuolo torna sotto ma i granata non perdono la calma: Coppitelli è di nuovo primo aspettando la Juventus

Goleada per il Torino di Coppitelli: finisce 4-1 la sfida della Primavera granata contro il Sassuolo. Uno scontro di alta classifica fatto proprio dai granata con caparbietà e cinismo: un primo tempo dominato, seguito da una ripresa ben più combattuta che però ha visto i granata restare lucidi e chiudere la partita quando era il momento. Coppitelli si gode tre punti importanti che rilanciano il Toro al primo posto provvisorio del Girone B, aspettando la Juventus che sarà impegnata nel pomeriggio a Benevento.

Per l’importante gara contro i neroverdi, Coppitelli non rischia dal primo minuto Auriletto per un’elongazione avuta in settimana: dentro la coppia di centrali Rivoira-Buongiorno, alla prima partita insieme. Coppitelli schiera poi Samuel Gustafson, lo svedese classe 1995 ancora a secco di minuti in Prima Squadra, nel ruolo di mezzala destra del 4-3-3.

La partita inizia subito bene per i granata, spinti dalla presenza dello speaker Venneri e da una delegazione di curva Maratona che non ha voluto mancare a questa partita importante. Al 6′, infatti, arriva il vantaggio: triangolazione tra De Luca e Gustafson, con lo svedese che libera il bomber davanti al portiere: destro preciso quanto basta per siglare il quinto gol stagionale. Il Sassuolo accusa il colpo e i granata controllano senza grossi patemi, con Buongiorno e Rivoira che sono attenti sulle (poche) iniziative offensive sassolesi; basti dire che il primo tiro in porta dei ragazzi di mister Mandelli arriva al 41′, con capitan Abelli che sporca i guanti di Cucchietti con un tiro facilmente controllabile. Poco prima, però, il raddoppio granata: ancora difesa emiliana imprepata su una verticalizzazione di Gustafson, che azzecca il secondo assist mandando in porta Traore. Il senegalese classe 1997 si invola davanti a Costa e lo fredda col piattone sinistro, ma c’è da sottolineare il buon apporto dato da Gustafson, oggi decisivo per Coppitelli.

La ripresa vede un Sassuolo più determinato a mettere in difficoltà il Toro. E’ il settimo minuto quando Pierini, il giocatore più talentuoso di Mandelli, accorcia le distanze con una bella punizione che si infila all’incrocio. Subito dopo, gli emiliani potrebbero addirittura portarsi sul pari: Zecca si libera davanti alla porta e calcia, ma Cucchietti risponde presente, chiudendo lo specchio della porta. Il portiere salva i granata che dopo due minuti tirano un sospiro di sollievo: è Alessandro Buongiorno che festeggia la seconda convocazione in Nazionale Under 18 con una bella incornata su punizione di D’Alena, portando il risultato sul 3-1. A questo punto, Coppitelli si copre: fuori Berardi, esterno d’attacco, dentro Auriletto, che va a formare la difesa a tre con Rivoira e Buongiorno.

Il Sassuolo, che non è più quello svagato e inconcludente del primo tempo, non si dà per vinto e impensierisce ancora il Toro al 32′: sugli sviluppi di un corner, Ravanelli colpisce di testa e prende il palo a Cucchietti battuto. I Neroverdi provano a chiudere i granata nella propria area per riaprire la partita, ma i ragazzi di Coppitelli rimangono lucidi e una bella giocata di Giraudo chiude la partita al 39′ con un bel sinistro da fuori che si infila in rete dopo aver colpito la parte inferiore della traversa.

Finisce così 4-1 per i granata, dopo tre minuti di recupero: sono tre punti importanti per il Toro di Coppitelli. Ora, altra sosta di campionato: i granata torneranno in campo il 19 novembre, sul campo del Carpi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy