Rampanti: “La Primavera può andare avanti. Longo? Lo vedrei bene in prima squadra”

Rampanti: “La Primavera può andare avanti. Longo? Lo vedrei bene in prima squadra”

Esclusiva TN / L’ex calciatore granata ha rilasciato un’intervista, soffermandosi sul match di stasera: “Il Toro ha tutti i mezzi per andare avanti, è guidato da un allenatore bravissimo con dei ragazzi assolutamente interessanti”

Rosario Rampanti, ex giocatore del Torino e cresciuto nel vivaio granata, ha risposto a qualche quesito riguardo alla partita di questa sera tra Torino ed Atalanta, nel primo round delle Final Eight.

Come vede il match di questa sera? Il Torino può andare avanti nelle Final Eight?

Il Toro ha tutti i mezzi per andare avanti, è guidato da un allenatore bravissimo con dei ragazzi assolutamente interessanti. In questi anni, nonostante sconvolgimenti della rosa, la squadra è andata sempre in crescendo. L’allenatore lavora bene. Per valutare una squadra di giovani bisogna guardare l’andamento in una stagione: il Torino è stato bravo a cambiare passo”.

L’Atalanta sarà un avversario pericoloso?

In finale l’avversario è sempre pericoloso. Non bisogna snobbare una squadra che è pari forza tua. La questione più importante sarà l’approccio: perché anche in una partita normale si rischia di entrare in campo sotto tono, ma nella fase finale non puoi permettertelo”.

Cosa potrà decidere la partita di stasera?

Vedo che questi match i sbloccano sui calci piazzati, potrebbe essere anche la volta di mantovani, che la può sbloccare di testa da un calcio d’angolo, per esempio. Solitamente ci vuole il colpo del giocatore più bravo, ma i giocatori della Primavera sono sullo stesso livello e non si può fare una classifica. Sicuramente l’episodio in generale sarà fondamentale”.

Il cammino del Torino Primavera è già trionfale adesso oppure serve ancora un passo?

“Io vado a giudicare il lavoro che ha fatto Longo e lo giudico in modo estremamente positivo. Egli è stato sempre al top, ha vinto uno scudetto e la Supercoppa e quindi si è consacrato come un allenatore d’avvenire. Io lo avrei visto bene anche alla guida della prima squadra, e per questo mi dispiace che vada via. Bisogna crederci nei giovani, lui ha molto talento e poteva dare molto anche alla prima squadra granata

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ToroFuturo - 1 anno fa

    Glik, Maksimovic e Bruno Peres possono giocare nelle migliori squadre d’Europa. Baselli, Belotti, Zappacosta e Benassi sono ex Nazionali Under 21. Gli ultimi due sono nel giro della Nazionale Under 21. Moretti è un ex Nazionale. Maxi Lopez tecnicamente non si discute. Siamo già a 9/11. E dietro a questi c’è una Primavera Campione d’Italia. Serve un allenatore da grande club: Benvenuto Mihajlovic. Longo ha capacità e carisma, ma non può passare direttamente dalle sfide tra i diciottenni a quelle tra grandi club di professionisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 1 anno fa

    Una squadra “con i controcazzi”:sarebbe questo ciò che chiedono i nostri tifosi?
    Mah,io non sono mai stato nei distinti ma non credo che sia necessario per dubitare molto di quello che leggo.
    Posto che naturalmente avremo una squadra qualitativamente modesta e comunque lontana anni luce dalle migliori,siamo davvero sicuri che sia quella la richiesta dei tifosi e non,piuttosto,quella di vedere una squadra formata il più possibile da nostri giocatori,da un nostro allenatore che,oltretutto,ha dimostrato di sapere cosa significa essere del Toro.
    Il mio ragionamento parte da una premessa scoraggiante,lo so,ed è la stessa premessa che ho fatto sempre quest’anno quando si parlava di Ventura:lui ci ha messo molto del suo,ma la questione principale sta nella modestia dei nostri giocatori.
    Modestia che,spero di sbagliare,andrà accentuandosi nel futuro. Per questo,dico,sarebbe meglio risparmiare i soldi dell’ingaggio di un tecnico che a me e’ sempre rimasto indigesto come persona e,come tecnico,i suoi risultati direi che non aiutano la digestione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pimpa - 1 anno fa

    E io che sono completamente d’accordo con Serino sto ancora aspettando che qualcuno mi spieghi,in maniera seria,il motivo della scelta di Mihajlovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Catlina - 1 anno fa

      Per dare quello che chiedevano i tifosi cioè una squadra con i controcazzi e non rischiare un allenatore (longo) che dopo 4 sconfitte di fila sarebbe stato contestato. Cazzo non hai ancora visto cosa succede Allo stadio. .sei mai stato una volta nei distinti? ??

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy