Torino Primavera: Debeljuh, ecco la fine del tunnel

Torino Primavera: Debeljuh, ecco la fine del tunnel

Giovanili / L’attaccante si è lasciato alle spalle il grave infortunio, e sarà presto a completa disposizione di Longo; per Martino tempi più lunghi

Gabriel Debeljuh, Torino, Primavera

Vede sempre più vicina la fine del tunnel Gabriel Debeljuh, attaccante croato del Torino Primavera che è stato costretto a saltare la maggior parte della stagione per via di un grave infortunio rimediato a novembre: si era trattato di un trofeo agrodolce, quella Supercoppa che nei primi mesi dell’annata i ragazzi di Longo avevano sollevato nella splendida cornice dell’allora Stadio Olimpico ai danni della lazio. Agrodolce perché la vittoria contro i biancocelesti, pur rappresentando una delle vette stagionali – e non soltanto – per i ragazzi di Longo, falcidiava il reparto avanzato dei granata: stesso grave infortunio (rottura del legamento crociato e del menisco) proprio per Debeljuh e Martino, sei mesi di stop previsti per i punti di riferimento offensivi della squadra.

Sotto gli occhi di tutti l’eroica cavalcata di cui il Torino Primavera si è reso protagonista nel corso degli ultimi mesi, riuscendo così a fare di necessità virtù e ad attutire le due assenze pesanti, che tuttavia avrebbero potuto senza dubbio risultare utili alla causa. Proprio Debeljuh si era infatti fermato sul più bello: nove presenze stagionali al momento dell’infortunio condite da ben sei centri, una media importante per quello che era il trascinatore dei granata. Adesso il calvario del croato sta per terminare definitivamente e la punta, che è tornata ormai ad allenarsi insieme ai compagni, riassapora la gioia della convocazione: ancora escluso la settimana scorsa contro il Cagliari, ha ritrovato la panchina nel successo contro la Fiorentina.

middlesbrough, youth league, Martino, Torino, Primavera
Anche Martino è stato colpito dallo stesso infortunio di Debeljuh, a novembre

Moreno Longo lo ha confermato in conferenza stampa, comunque: Debeljuh sarà a disposizione per il quarto Final Eight. Un “nuovo acquisto” di fine stagione a tutti gli effetti per il Torino Primavera, che potrà usufruire pienamente della qualità e della freddezza sotto porta del centravanti: doti indiscusse, pur se il prezzo della lunga inattività, sal punto di vista della brillantezza, dovra essere pagato. Più lento invece il recupero di Martino, che rispetto al compagno di squadra e di reparto è indietro di due settimane: è a questo punto difficile che l’attaccante riesca a ritrovare le migliori condizioni prima del termine di questa stagione. Detto ciò, molto probabilmente il bomber ex Cuneo (già nella rosa che lo scorso anno seppe cucirsi lo Scudetto sulla maglia) sarà confermato come fuoriquota Primavera per la prossima stagione, in modo da avere la chance di recuperare il terreno perso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy