Torino U17, il naso di Iacuaniello vale i tre punti contro l’Empoli

Torino U17, il naso di Iacuaniello vale i tre punti contro l’Empoli

Giovanili / La punta ha “fiuto”: il suo colpo di naso regala una vittoria fondamentale in ottica play-off

Iacuaniello

Vittoria fondamentale in chiave play-off per gli Under 17 del Torino, guidati da mister Andrea Menghini, che si prendono tre punti d’oro sul sintetico del Comunale di Grugliasco, superando di misura l’Empoli di Emiliano Bigica.

Decisiva la marcatura del capocannoniere della squadra, Alessandro Iacuaniello, che conferma il proprio “fiuto da bomber” segnando una rete non di testa bensì di naso, persino un po’ dolorosa per il ragazzo, ma senza dubbio efficace.

Nel Toro, schierato col tradizionale 4-3-3, rientra dopo un lungo infortunio e dopo qualche settimana di test con gli Under 17 Lega Pro, il polivalente centrocampista Tuttisanti, che aveva riportato una brutta rottura del legamento crociato ad inizio stagione. Per il resto, formazione tipo, con Millico che ha la meglio su Gonella dal primo minuto.

Partono forte i granata, che sfiorano il vantaggio proprio con Tuttisanti dopo appena due giri di orologio. All’11’ ha una grande occasione Rizzo, la cui girata di potenza da due passi si spegne addosso al portiere empolese Meli. La rete arriva al 18′: giocata interessante di Millico, che si invola sulla sinistra e serve un pallone al bacio per Iacuaniello, che non riesce ad arrivarci perfettamente con la fronte e insacca – come detto – impattando col naso, con una conclusione potente alle spalle di Meli.

Dopo il vantaggio, il Toro prova in ogni modo a chiuderla, facendo letteralmente propria la partita, ma il raddoppio non arriva: l’occasione più grande è al 24′ sui piedi del nazionale marocchino Oukhadda, che ruba bene palla a Castorani e scarica un diagonale che l’estremo difensore toscano para prontamente di piede. Nella ripresa, non cambia la musica: pochi secondi dopo il calcio d’inizio, Millico orchestra un grande contropiede, scarica sul secondo palo per Rizzo che appoggia per Oukhadda, ma la conclusione del centrocampista granata è fiacca. Altrettanto farà Iacuaniello poco dopo, scaricando un destro non irresistibile che è facile preda del portiere.

Dal 20′ della ripresa, l’Empoli prende coraggio e il Torino rischia qualcosa più del dovuto: al 22′ è il colpo di testa di Canestrelli a mettere i brividi, spegnendosi di poco alto sopra la traversa; al 24′ è Imbrenda a dare spettacolo, con uno stop a seguire in girata e la conclusione al volo che termina di pochissimo a lato, con Coppola già battuto.
I ragazzi di Menghini, anche grazie ai cambi (Gonella per Millico; Rauti per Rizzo e Samake per Tuttisanti), e al modulo riassestato su un più prudente 3-5-2, riescono però a prendere le misure e a mantenere il vantaggio, conquistandosi anche un’ottima occasione con Gonella, che trova la pronta risposta di Meli al 28′. Ultimo brivido una gran botta dalla distanza di Canestrelli, alta sopra la traversa, con Coppola che comunque era pronto alla risposta: al triplice fischio il sorriso è del Torino, che sale a quota 44 e si mantiene nelle parti alte della classifica, quelle che valgono i play-off e tengono vivo il sogno della fase finale.

TORINO – EMPOLI 1-0
MARCATORE: 18′ Iacuaniello (T)
TORINO (4-3-3): Coppola; Bedino, Ambrogio, Buongiorno, Valerio; Oukhadda, Drovetti, Tuttisanti (st 25′ Samake); Rizzo (st 34′ Rauti), Iacuaniello, Millico (st 25′ Gonella). A disp. Savini, Fiordaliso, Potop, Di Cillo, Busato, Della Valle. All. Menghini
EMPOLI (4-3-3): Meli; Gautieri, Matteucci, Lucchesi, Becagli; Gisti (st 27′ Monteaperto), Canestrelli, Castorani (st 38′ Bani); Chiti, Imbrenda (st 38′ Santucci), Tehe. A disp. Fenderico, Aprile, Di Renzone, Tataranno. All. Bigica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy