Toro, anche per la Primavera è un sabato di passione: c’è lo scontro al vertice in casa Atalanta

Toro, anche per la Primavera è un sabato di passione: c’è lo scontro al vertice in casa Atalanta

Giovanili / A Zingonia andrà in scena il meglio del calcio giovanile: la situazione di classifica

di Redazione Toro News

Prima del derby della Mole, il sabato del Torino partirà con un antipasto niente male. In programma c’è lo scontro al vertice del campionato Primavera 1 tra Atalanta e Torino. Si giocherà alle 11 – con diretta tv Sportitalia – al centro “Bortolotti” di Zingonia, da sempre tana del settore giovanile orobico, un’eccellenza italiana. I bergamaschi sono guidati da una vecchia conoscenza granata, quel Massimo Brambilla che giocò nel Torino per ben cinque anni tra il 1997 e il 2002. E sono primi in classifica, dall’alto dei loro 28 punti in 11 partite. Un ruolino di marcia quasi perfetto: l’unico passaggio a vuoto è stato tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, con la sconfitta casalinga contro la Roma (0-3) e il pareggio contro la Sampdoria (1-1). Poi, i ragazzi di Brambilla hanno solo macinato vittorie. Un vivaio che negli ultimi anni ha tirato fuori i vari Conti, Gagliardini, Mancini e Kessie sembra pronto a sfornare altri talenti come Colpani, Cambiaghi, Piccoli e Kulusevski.

primavera, torino-roma millico

Dal canto suo, il Torino arriverà a Zingonia con l’umore ottimo, rovinato nelle ultime ore solo dallo stop per motivi cardiaci di Kevin Buonavoglia. Per il resto, Coppitelli ha macinato sei vittorie nelle ultime sei partite. Sugli scudi c’è ovviamente quel Vincenzo Millico che è il capocannoniere del campionato con 18 gol in 11 presenze e 10 gol nelle ultime 5 partite. Per lui e per tutto il Toro – che per il resto al momento non deve fronteggiare altri infortuni nè dovrebbe contare sulla presenza di fuoriquota – sarà un test molto importante che misurerà le ambizioni del gruppo. Per la classifica non si è di fronte ad un momento decisivo, arrivati a tre partite dalla fine del girone di andata: anche in caso di sconfitta e di contemporanea vittoria delle due terze in classifica (la Juventus ospita l’Udinese, la Fiorentina il Genoa) i granata rimarranno al secondo posto, visti i quattro punti di distanza. Un motivo in più per giocarsela con fiducia e voglia di stupire, senza eccessive pressioni, per poi presentarsi al meglio per gli ottavi di Coppa Italia, mercoledì 19 contro il Cagliari, nella competizione che vedrà i granata giocare per difendere il titolo dello scorso anno.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13973712 - 4 mesi fa

    forza ragazzi siete in serie positiva e vogliosi di far bene. Da parte di noi tifosi c’è la voglia di continuare a seguirvi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy