”In granata ho ricevuto (letteralmente) di più”

”In granata ho ricevuto (letteralmente) di più”

di Valentino Della Casa

C’è un Toro-Triestina anche nel passato di Elvis Abbruscato. La punta attualmente al Vicenza, è stato il primo “colpo grosso” dell’era Cairo: pagato quasi 5 milioni di euro dall’Arezzo, Abbruscato arrivò nel gennaio del 2006 alla corte di De Biasi. Fece bene il primo anno, meno bene, invece, il secondo, in A. Poi la cessione al Lecce, poi il ritorno…

di Valentino Della Casa

C’è un Toro-Triestina anche nel passato di Elvis Abbruscato. La punta attualmente al Vicenza, è stato il primo “colpo grosso” dell’era Cairo: pagato quasi 5 milioni di euro dall’Arezzo, Abbruscato arrivò nel gennaio del 2006 alla corte di De Biasi. Fece bene il primo anno, meno bene, invece, il secondo, in A. Poi la cessione al Lecce, poi il ritorno al Toro, poi un altro passaggio, al Chievo, il ritorno in granata da Franco Lerda e il trasferimento definitivo al Vicenza in cambio di Sgrigna. In totale, l’Elvis granata ha giocato 56 gare, segnando 8 goal. Nell’unico anno alla Triestina (2001/2002), ne segnò 5 in 25 partite. In esclusiva a TN, Abbruscato con grande schiettezza (senza omettere particolari relativi al suo contratto) ci da un giudizio della sua duplice esperienza con i granata e gli alabardati.

Ciao Elvis, Torino e Triestina sono state due esperienze significative per la tua carriera?
Assolutamente sì. Conservo bellissimi ricordi di entrambe le piazze, dato che proprio con entrambe le squadre ho vinto due campionati: con la Triestina dalla C1 alla B, con il Toro, come ben ricorderete, dalla B alla A.

Quindi si tratta di esperienze simili? O pensi che una delle due ti abbia dato qualcosa in più?
Beh devo dire che Torino mi ha dato decisamente di più. Anche a livello di contratto: ho firmato un accordo decisamente importante, in granata, per cui sicuramente dico Toro.

E a livello di ambiente?
Penso che con entrambe le compagini fossi entrato nel cuore dei tifosi. Spesso mi dicono che a Torino c’è chi mi rimpiange: questa cosa non può che farmi piacere, segno che comunque in granata ho lasciato il segno.

Come giudichi il campionato del Toro?
Io penso che il Torino abbia avuto difficoltà all’inizio: non è facile assemblare una squadra con tanti giocatori di qualità, tutti nuovi. Mi spiace che sia solo al sesto posto, gli avrei augurato almeno i play off sicuri da diverse giornate. Ma credo che alla fine ce la farà a qualificarsi.

E la Triestina, invece?
Mi spiace molto che sia in quella posizione. Hanno attraversato una stagione piena di difficoltà, per loro penso che sia davvero difficile farcela. Ma nel calcio, mai dire mai…

Tornando al Toro, pensi che la squadra sia al livello di Siena e Atalanta, o manchi di qualcosa?
Pari livello, assolutamente di pari livello. I problemi a Torino sono stati evidentemente altri. La campagna acquisti è stata importante, e i giocatori in rosa fanno la differenza. Secondo me, ripeto, andrà ai play off con Novara, Varese e Reggina.

Il Vicenza no?
No, abbiamo sprecato una grandissima occasione, e me ne rammarico tantissimo. Abbiamo disputato una stagione alla grande, ma siamo venuti meno sul più bello.

Ultima domanda, se sei così convinto che il Toro andrà ai play off, pensi che riesca ad arrivare in finale?
Io prevedo una finale tra Toro e Novara. Da tempo.

E chi li vince?
Questo non lo so: mi chiedete davvero troppo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy