Boyè assaggia ancora la Champions League. Oukhadda, che ingenuità

Boyè assaggia ancora la Champions League. Oukhadda, che ingenuità

Italia Granata / Ecco come sono andati i granata impegnati ieri sera

di Alberto Giulini, @albigiulini

È stato un mercoledì di gare per alcuni dei granata in prestito. Ieri sera si sono giocati infatti i recuperi della seconda giornata di Serie C ed è andata in scena la quarta giornata dei gironi di Champions League.

BOYÉ (AEK Atene): Cade per 2-0 sul campo del Bayern Monaco l’AEK di Lucas Boyé. L’argentino fa il suo ingresso in campo all’80’, quando la gara è ormai compromessa, ma prova comunque a mettersi in mostra. Un arduo compito dato il divario tecnico tra le due squadre, ma Boyé riesce comunque a far rifiatare la squadra conquistando un paio di falli (VOTO: 6,5)

BUTIC, GIRAUDO (Ternana): Vince in extremis la Ternana di Karlo Butic e Federico Giraudo, grazie ad una rete messa a segno da Salzano all’87’. Al novantesimo De Canio opera un doppio cambio per gestire il vantaggio ed inserisce entrambi i giocatori scuola Toro, che non hanno però il tempo necessario per mettersi in mostra (VOTO: NG).

OUKHADDA (Albissola): Giornata storica per il club ligure, che ieri sera ha ottenuto la prima vittoria tra i professionisti superando di misura il Novara. Il giocatore scuola Toro, dopo le ultime convincenti prestazioni, viene confermato titolare come mezzala nel 4-3-3 di mister Bellucci, ma questa volta è protagonista in negativo. Al 25′, dopo aver subito un brutto fallo da un avversario, Oukhadda reagisce rimediando così un cartellino rosso al pari del giocatore del Novara che aveva commesso il fallo. Un gesto ingenuo da parte del giocatore, che ha impedito alla propria squadra di disputare larga parte dell’incontro in superiorità numerica. Il marocchino dovrà lavorare sul suo carattere così come sta facendo sugli altri aspetti per completare una crescita che comunque procede spedita. (VOTO: 4,5)

Dimmi che portiere hai

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 2 settimane fa

    Butic e Giraudo entrano al 90°. Mandiamo i giovani a giocare in B e soprattutto in C, perché serve loro continuità: giocare sempre ed acquistare il ritmo-gara per migliorare!
    Speriamo, se vogliamo valorizzare i nostri giovani, che si possa fare presto il la seconda squadra: il TORINO B!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy