4 novembre 1980: si spegne Heinrich Bachmann, capitano granata

4 novembre 1980: si spegne Heinrich Bachmann, capitano granata

Lo svizzero militò per ben dodici stagioni sotto la Mole. Scompariva all’età di 92 anni

Heinrich Bachmann foto wikipedia.jpg

Il 4 novembre 1980 scompariva a Ventimiglia, all’età di novantadue anni, Heinrich Bachmann I nato a Winterthur nel 1888. Proprio nella squadra della sua città cominciò a giocare a calcio, come centrocampista, e nel 1909 fu acquistato dal Torino per cominciare quella che sarebbe stata una lunga storia d’amore. Lo svizzero rimase infatti in granata per ben sei stagioni, fino al 1915/1916 ed ottenne anche la fascia di capitano; in particolare, esordì in un derby contro la Juventus e dalla stagione 1910/1911 diventò un perno del Torino.

Data l’inattività del Toro dal ’16 al ’18 passò all’Internazionale, per poi però tornare in granata e rimanere sotto la Mole fino al 1924 quando decise di ritirarsi. In totale, con la maglia del Torino di cui ovviamente era tornato ad essere il capitano, totalizzò 166 presenze e sedici reti; in seguito sedette anche sulla panchina granata ove subentrò, nella stagione 1925/1926, allo scozzese Peter Farmer. Negli anni successivi occupò vari incarichi nello staff torinista e divenne anche presidente onorario dell’Associazione degli ex calciatori granata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy