A Bra, grande successo per il Torneo in onore di Don Aldo

A Bra, grande successo per il Torneo in onore di Don Aldo

Mondo Granata / Riceviamo e pubblichiamo: Ecco il resoconto dell’evento organizzato dal Toro Club locale e quello di Carmagnola

Organizzato dal Toro Club Bra e Carmagnola, oltre 550 spettatori al Madonna dei Fiori. Grande giornata di sport giovanile.

Il Toro Club Bra e quello di Carmagnola, legati da molte attività comuni e dallo stesso pullman che conduce i tifosi nelle partite casalinghe del Torino hanno organizzato al campo sportivo “Attilio Bravi” di Bra domenica 17 aprile un torneo giovanile alla memoria di don Aldo Rabino, il salesiano, storico cappellano della squadra granata deceduto improvvisamente lo scorso agosto 2015, molto legato alla nostra città: in ben due occasioni ha partecipato prima alla festa delle parrocchie nel 2014 e poi nel maggio 2015 alla Messa in onore dei caduti del Grande Torino al Santuario della Madonna dei Fiori. Il torneo, fortissimamente voluto dal presidente del Toro Club Bra, Giacomo Bogetti, si è svolto a Bra ed ha coinvolto le categorie primi calci, nati nel 2008. Straordinaria la partecipazione di pubblico, oltre 550 persone contate suglia spalti dello Stadio “Attilio Bravi” in tutta la giornata, oltre alla presenza del Sindaco Bruna Sibille, del Vice Sindaco Gianni Fogliato e degli Assessori Luciano Messa e Massimo Borrelli. Ospite d’onore anche Alessandro Costa, conduttore della trasmissione in onda su GRP televisione, “Orgoglio Granata” alla quale spesso i due Toro Club partecipano. Ci dice Giacomo Bogetti: “Abbiamo voluto ricordare il nostro amato don Aldo Rabino come avrebbe voluto lui: un torneo per i giovani che lui come salesiano ha sempre voluto bene. Ringrazio quanti ci hanno aiutati nello svolgimento del Torneo: l’Amministrazione Comunale nelle persone del Sindaco Bruna Sibille, del Vice Sindaco Gianni Fogliato e dell’assessore allo Sport Massimo Borrelli. Poi don Gigi Cerutti, l’incaricato per l’Oratorio Salesiano che ha celebrato la S.Messa, insieme al nuovo cappellano del Torino Fc, don Riccardo Robella dove abbiamo ricordato anche i caduti del Grande Torino, una sorta di anticipazione del 4 maggio, poi ringrazio tutti i collaboratori del Toro Club Bra e l’Ac Bra, società sportiva della nostra città che ci mette a disposizione i campi da calcio”.

Lino Ferrero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy