A Torino l’inaugurazione del Giardino dedicato al grande Vittorio Pozzo. Comi: “Per noi un dovere e un piacere essere qui”

A Torino l’inaugurazione del Giardino dedicato al grande Vittorio Pozzo. Comi: “Per noi un dovere e un piacere essere qui”

Emanuele Durante: “C’è un filo che lega Pozzo, il Filadelfia e Superga”

Questa mattina, presso l’Aula A1 del Campus Einaudi a Torino, si terrà la cerimonia di inaugurazione del giardino situato tra Corso Regina Margherita e Lungo Dora Siena, intitolato al grande Vittorio Pozzo, ct campione del mondo con l’Italia nel 1934 e nel 1938, giocatore del Toro dal 1906 al 1911 e allenatore granata dal 1912 al 1922.

Alla cerimonia prenderanno parte anche l’Assessore allo Sport del Comune di Torino Stefano Gallo, l’ex granata Beppe Pallavicini, campione d’Italia nel 1976, e il dg Antonio Comi in rappresentanza del Torino FC. Presenti anche Emanuele Durante, Presidente della Circoscrizione 5 Franca Roncarolo e, in rappresentanza dell’associazione ex calciatori granata Serino Rampanti e Natalino Fossati. La targa dedicata a Pozzo sarà in granito rosso imperiale.

Molto belle le parole di Antonio Comi: “Noi del Torino siamo sempre molto attenti a questo tipo di iniziative. Vittorio Pozzo è stato unico e inimitabile: giocatore e allenatore del Toro, commissario tecnico della Nazionale e giornalista, ha svolto tutte queste professioni alla grande, e quando questo succede significa che sei una persona di grande valore. Per questo motivo, per noi, era nello stesso tempo un dovere e un piacere essere qui”.

 

Emanuele Durante: “C’è un filo che lega Vittorio Pozzo, il Filadelfia e Superga, e fa parte della nostra storia di italiani. Pozzo,per capacità di scrittura, era anche un giornalista incredibilmente moderno e accattivante, e potrebbe tranquillamente operare anche al giorno d’oggi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy