Cairo ricorda Radice: “Entra di diritto nel pantheon granata”

Cairo ricorda Radice: “Entra di diritto nel pantheon granata”

Le parole / Il predidente granata ha ricordato l’allenatore

di Redazione Toro News

Anche il Presidente granata Urbano Cairo ha voluto ricordare Gigi Radice. Il patron del Toro ha rilasciato alcune dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport: “Radice è stato un grandissimo nella storia del Torino e in quella del calcio, sport in cui ha interpretato al meglio il ruolo del maestro: entra di diritto nel pantheon granata con gli eroi di Superga. È stato uomo granata a tutto tondo, con grande passione in campo e dolcezza umana fuori”.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13658280 - 1 settimana fa

    io della generazione legata soprattutto a mondonico ti ringrazio gigi xche mi viene la pelle d’oca a pensare quanta felicità hai portato al mondo granata, la maratona al comunale faceva paura solo a guardarla …ciao mister

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. wwtoro - 1 settimana fa

    CASTELLINI SANTIN SALVADORI PATRIZIO SALA MOZZINI CAPORALE CLAUDIO SALA PECCI GRAZIANI ZACCARELLI PULICI ALLENATORE GIGI RADICE
    GRAZIE MISTER

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14057417 - 1 settimana fa

    sono d”accordo totalmente su quello che hai scritto. se ne va un grande uomo e un grande allenatore
    .resterà sempre nei nostri cuori .indimenticabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Il_Principe_della_Zolla - 1 settimana fa

    Lo impone l’etichetta, capisco. Ma Cairo che parla di Radice è insopportabile. Mai due persone furono più distanti per spirito e valori. Mi fermo qui, per educazione e rispetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ALESSANDRO 69 - 1 settimana fa

    Io la butto là…: Perché non proponiamo di apporre una targa di marmo in sua memoria accanto agli eroi di Superga???
    Magari anche con i nomi di Gustavo Giagnoni e Emiliano Mondonico…
    Credo possano entrare di diritto nella leggenda..quindi accanto alle leggende…Che ne pensate???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 settimana fa

      Per me sarebbe una buona idea, con accanto anche Ferrini e Meroni.
      Così avremo tutti insieme i Grandi che hanno fatto Grande la nostra Storia.
      Il Toro: la squadra più sfortunata per tutti questi lutti, ma anche la più fortunata, perché può fregiarsi di averLi avuti tutti nelle sue fila.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 1 settimana fa

        Daccordo anche su Meroni e Ferrini.. Non ci avevo pensato..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14124877 - 1 settimana fa

    Grazie mister. infinitamente grazie!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ardi - 1 settimana fa

    Cmq al di la di tutto se vogliamo competere bisogna andare allo stadio… inter milan gobbi merda fanno incassi da due tre milioni a partita…ma di che stiamo parlando

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ProfondoGranata - 1 settimana fa

    Io avevo 11 anni l’anno dello scudetto. Mio padre mi portava tutte le domeniche al Comunale a vedere il Torino di Radice. Così sono diventato granata come lui che invece lo divento’ guardano le partite del Grande Torino al Filadelfia.
    Ricordo ancora benissimo il derby in casa in cui Causio per fermare Claudio Sala che avanzava sulla fascia destra gli strappo’ la maglia (e naturalmente l’arbitro non fece nulla!). I nostri erano inarrestabili. Quello era il Torino da amare.
    Grazie ragazzi per quei bellissimi ricordi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ebarberis197_972 - 1 settimana fa

    Mi vengono le lacrime agli occhi: se ne va colui che mi ha fatto innamorare del Toro quando ancora ero un bimbo! Vola in alto e raggiungi gli Invincibili, la Farfalla e il Mondo. Rimarrai sempre nei nostri cuori! FORZA TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. renato - 1 settimana fa

    Ho avuto la fortuna di vederlo molte volte il Toro di Radice, quello dello scudetto. La nostra arma vincente era un pressing asfissiante, i terzini degli avversari non avevano tregua. Mi ricordo come se fosse oggi un Torino-Lazio. L’incauto terzino laziale tenta di uscire sulla sinistra dalla propra area. Pulici lo attacca, gli sradica il pallone dai piedi, fa qualche passo e segna. La partita, se ben ricordo, finirà 2 a 1.
    Ragazzi, che tempi, se ci penso ancora oggi mi commuovo… Grande Radice (e grande Puliciclone…)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 settimana fa

      Anhe io ricordo un Torino-Lazio, e credo sia proprio “quel Torino-Lazio”!
      E ricordo, con Radice allenatore, un doppio scontro, come questa settimana, tra Torino e Milano.
      Allora le partite si giocavano contemporaneamente la domenica.
      La Stampa, il lunedí mattina, titolava in prima pagina, a caratteri cubitali:
      “Torino batte Milano 2-0”!
      Un “grazie” a mr. Radice, perché, dopo di lui, certe soddisfazioni non ce le siamo più tolte!
      Mi spiace per i giovani tifosi, che queste emozioni non le hanno mai vissute..
      Noi “vecchietti” non le dimenticheremo mai, così come non dimenticheremo mai Gigi Radice e la sua fantastica squadra!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy