Critiche e speranze

Critiche e speranze

RIUNIONE DI CONDOMINIO
Caro TORONEWS, grazie per lo spirito e la pazienza di tutta la Redazione nel tenerci a bada! Un grazie particolare a baby Fabiola: eccezionale sempre!
Nei giorni scorsi ho avuto l’occasione di assistere ad una riunione di condominio in un residence di montagna. Non so per quale motivo, ma circa un’ora è stata sprecata per discutere/criticare il portierato: se le…

RIUNIONE DI CONDOMINIO
Caro TORONEWS, grazie per lo spirito e la pazienza di tutta la Redazione nel tenerci a bada! Un grazie particolare a baby Fabiola: eccezionale sempre!
Nei giorni scorsi ho avuto l’occasione di assistere ad una riunione di condominio in un residence di montagna. Non so per quale motivo, ma circa un’ora è stata sprecata per discutere/criticare il portierato: se le pulizie nei corridoi di accesso ai monolocali venivano fatte alle nove, non andava bene perché in vacanza si ha il diritto di dormire di più; alle undici no perché troppo tardi; alle 15 no perché allora in portineria non c’è nessuno; alle 17 neanche perché i bambini hanno il diritto di giocare per i corridoi e gli altri spazi comuni: NATURALMENTE NON si è arrivati a nessuna soluzione ideale! 
Ecco le lettere che ho letto negli ultimi giorni ricalcano proprio quella riunione condominiale: si/no Debiase. Si/no Novellino. Si/no Cairo, e così via fino all’ultimo dei giocatori.  TENIAMO BEN PRESENTE CHE:
-a suo tempo il solo Cairo si è presentato alla nostra porta e che oggi con
la mossa Foschi ha dimostrato di tenere sempre e tanto al Toro.
-se la squadra non ha gioco e non è atleticamente all’altezza, la colpa non
è sicuramente di Novellino.
-smettiamo anche di invocare i monumenti: i Rivera, i Mazzola, gli Antognoni non mi risulta che abbiano fatto chissà quali meraviglie alla scrivania.
-basta anche con il passato: i ricordi sono giusti e devono sempre essere
tenuti ben presenti, ma non ci devono schiacciare, il colore della maglia e
il cosidetto “tremendismo” non ci sono più. I valori, la cultura e l’
educazione del mondo di oggi portano da altra parte : NON è bello, NON è
giusto ma è così.
SMETTIAMOLA, allora, di farci del male da soli: SOSTENIAMO TUTTI UNITI E INCONDIZIONATAMENTE LA SQUADRA. Facciamo sentire la nostra voce per incoraggiare, non per distruggere con le critiche e non gettiamo il fiato per fischiare!!! Grazie per la pazienza.
Francesco Novelli, Fiesole (Fi)

 

UNA GARA ALLA VOLTA
Permettere di stoppare la palla ed effettuare una rovesciata all’ultimo minuto rientra nelle nefandezze calcistiche a cui ci stanno abituando i nostri difensori.
Ottimo l’ingresso di Foschi che oltre alla competenza ha anche quella rabbia e carattere che potrebbe far  rispettare di più la società nel palazzo, visto che il pelato continua a mandarci Rocchi…e visto che Cairo è persona fin troppo educata nel porcilaio della serie "A". Io avrei preso persino Provenzano…
Faccio agli anziani un appello anche solo per loro stessi, non macchiateVi di una retrocessione così vergognosa.
La rabbia per l’esclusione può essere vista positivamente, denota che ancora scorre il sangue nelle vene dei senatori e dimostra che forse c’è ancora voglia di riscattarsi e spero vivamente che ora non remino contro l’allenatore altrimenti la squadra andrebbe rivoluzionata velocemente, prendendo Camolese od un allenatore che non giochi a palla lunga e pedalare.
Se vogliamo salvarci bisogna cambiare specie in trasferta dove non abbiamo nè capo nè coda: il caro vecchio contropiede? Prendere un centrcampista di sostanza e personalità ed una seconda punta veloce magari vendendo Stellone che segna solo quando impatta con la pelata casualmente il pallone?Giocatore che non conosce i movimenti dell’attaccante.
L’unica cosa che giustifica poi il 4 4 2 è la bravura o pseudo bravura di Abate ma questo toglie spazio a Rosina, e se tornassimo al rombo con vertice Rosina e l’inserimente di Saumel (l’unico che tira da fuori)?
In sintesi vendere Franceschini, Barone, Stellone  e prendere terzino desto, centrocampista di grande corsa e sostanza e seconda punta veloce (tassativa) che giochi a ridosso di Bianchi che è uno che la butta centro.
Come fa poi Vailatti che a me piace moltissimo a migliorare e ad entrare in forma se gioca mezzora a stagione? Di cantonate prese dagli allenatori ne conosco tante. Il ragazzo ha tutto, la corsa, l’altezza, il calcio, gli inserimenti. A tanti brocchi si concedono anni di brutte partite, sto ragazzo viene bocciato dopo dieci minuti di una gara giocata a sinistra lui che è destro.
Possiamo ancora sperare, al di la delle tabelle che inquietano, bisogna rimanere attaccati fino alla fine a quelle che ci precedono sperando in un po di fortuna per noi ed in qualche crisi altrui e magari in qualche sim svizzera…(se a Moggi ne avanzano ancora checchè ne dica Tuttojuve).
Saluti
Salvador Di Giammatteo
Tortoreto Lido (TE)

 

OTTIMISMO, NON GUASTA MAI
Cara redazione
Come tifoso granata passo continuamente dal facile ottimismo alla  depressione….del resto in oltre quarant’anni di Toro ho visto quasi  tutto…
Ho appena letto le lettere inviatevi da alcuni malati di virus come me, mi  riferisco alle lettere ottimistiche di Angelo, Dario e Mario.  In particolare mi è piaciuta quella di Mario , che condivido in pieno. I motivi di questo ottimismo sono per me semplici.
1- Anche perdendo contro la Roma, si è rivista la squadra che ha  affrontato e vinto con il Napoli e a Firenze in Coppa. Deduco e spero che Genova fosse solo un incidente di percorso.
2- Come si legge dalla lettera di Mario, abbiamo un calendario più agevole rispetto all’andata. Abbiamo fatto schifo in alcune partite ma voglio ricordare che abbiamo sempre giocato con le grandi in casa e le pari livello fuori .  Abbiamo incontrato Inter, Lazio, Milan, Roma, Fiorentina,Palermo cioè formazioni che fuori casa sono pericolose se al top della forma tutte a casa nostra, dovendo giocare con Reggina, Chievo,  Bologna, Sampdoria, Udinese, Catania, Genoa e Siena  fuori casa.  Quindi Cagliari a parte, le partite alla nostra portata ( Lecce, Atalanta, Palermo,Napoli ) le abbiamo tutte vinte, provandoci anche con la Roma e con il Milan. Inoltre abbiamo disputato ottime partite anche nel primo tempo con la Lazio, nel secondo con l’Inter e siamo stati a dir poco
sfortunati a Udine , con il Cagliari, e a Genova con la Samp con dei goal regolari che ci avrebbero fruttato almeno tre-quattro punti in più. Senza contare i due pali con l’Inter e la sfortuna contro la Lazio. In casa ci siamo sempre fatti rispettare Fiorentina esclusa. .
3- Non è eresia dire che nel ritorno i 25 punti sono alla nostra portata essendo Reggina, Chievo, Siena, Bologna, Udinese, Catania, Genoa, Sampdoria tutte battibilissime a casa nostra, e potendo contare su alcuni possibili pareggi e una o due vittorie tra derby, Lecce, Cagliari, Atalanta, Palermo
4- Foschi darà impulso alla società, a Novellino e alla squadra stessa ed è un chiaro messaggio per il futuro. E’ la prova lampante della serietà di Cairo, e finchè Foschi rimane significa che c’è un progetto.
5- Rosina si è ripreso , giocando da seconda punta può far male. Abate è guarito, Vailatti è recuperato  .. Dzemaili, Saumel, Ogbonna , Bianchi, Dellafiore, Pisano  meritano fiducia, così come Rubin e Zanetti quando rientreranno. Restano da recuperare Amoruso, Natali e Sereni e non credo che questo sia impossibile.
6- I nuovi arrivi, se di qualità daranno stimoli. Perchè non spingere per un ritorno anticipato di Di Michele ?
Insomma , dopo l’arrabbiatura per la partita di Genova sto ritrovando un pò di morale e l’arrivo di Foschi è senz’altro una grande boccata di ossigeno .
Consiglio: prendere Pelè o Milanetto , Modesto, Loria cedendo chi non rema dalla parte di Monzon o è demotivato e ripartire. Il nostro Campionato inizia adesso!!!!!
Giordano

 

CRITICA LIBERA
Egregia Redazione,
vedo ke si continuano a prendere dirigenti e nn giocatori..mah
Colgo l’ocasione per rispondere a "sergio969" fino a prova contraria siamo ancora in un paese libero dove ognuno può esporre il proprio pensiero,quindi le tue affermazioni lasciano il tempo ke trovano..Critico l’operato di Cairo perché ci ha condotti a questa situazione e lo ritengo l’unico responsabile di tutto…Forza Toro..
Gianmarco

 

PAZIENZA FINITA
Gent.le redazione,
siamo alle solite…Cairo è il problema del toro. Ormai è arcinoto a tutti che, si tratti solo di faccendiere senza soldi che cerca un pò di pubblicità. (a questo punto direi negativa)
Sarò ripetitivo ma, costui ci prende in giro da tre anni e mezzo, parlando di rinforzare la squadra, per entrare in Europa, dicendoci che ricostruirà  il Filadelfia e non facendolo mai.
Ad ogni campagna acquisti ,il povero Ds di turno, si presenta come uno squattrinato a mendicare il prestito di qualche brocco, che nessuno vuole, tanto per fare finta di aver preso qualcuno….anche nell’attuale sessione, siamo i più morti di fame, basti pensare che il Bologna, già più forte di noi, ed appena salito in serie "a" spende il quadruplo di noi e si permette di spendere milioni per Osvaldo e come penso io,anche per Almiron; ovvero giocatori che, noi abbiamo fatto finta di inseguire ma, che non abbiamo mai realmente trattato perchè non abbiamo un euro.
Cosa importa, il piccolo Cairo dopo averci regalato brocco Dellafiore???????( in prestito ovviamente!!!!) ora ci regalerà uno tra quegli altrettanto inutili Volpi e Milanetto (per l’età) oppure quell’incapace di Mozart che tutto è,  fuorchè un giocatore di classe ,di quelli che "illuminano" il gioco ma,è molto stimato dal "grande" professionista Foschi( ultimo colpo di Cairo)  che, è stato cacciato sia dal Palermo sia dal Genoa.
Un’ultima cosa: Mister X si presenti al più presto perchè, chiunque Lei sia, sarà sicuramente meglio di Cimminelli e Cairo ( li considero allo stesso livello) e noi tifosi non vediamo l’ora di farLe prendere il posto di "Pinocchio" Cairo
Andrea Milano

 

URBANO, ADESSO O MAI PIU’!
Presidente, le scrivo per chiederle di salvare il toro,questo é un anno decisivo per il nostro futuro una retrocessione sarebbe un disastro sotto tutti i punti di vista, economico sopprattutto, e lei lo sa bene.Questa squadra va rinforzata con gente di spessore per questo credo(e spero)che i nomi di Mozart,volpi ecc. siano solo voci di mercato,e il momento di investire urgono giocatori di peso,se serve,sbarazzarsi di giocatori demotivati che non sanno cosa vuol dire indossare questa maglia secolare che trasuda davvero passione e leggenda,bene l’ingaggio di Foschi ma qui serve anche qualche faccia da Toro che gli spieghi a questi ragazzi qualcosa tipo " Quarti d’ora, maniche rimboccate,pugni chiusi, sedie alzate  al cielo"…ha capito presidente…salvi il toro lo faccia adesso,lo faccia per noi.
Domenico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy