Davide Zappacosta, convincere Mihajlovic per prendersi il Torino

Davide Zappacosta, convincere Mihajlovic per prendersi il Torino

Figurine / Spegne 24 candeline oggi l’esterno, ancora alla ricerca della consacrazione in maglia granata: il futuro è dalla sua parte

Zappacosta

Primo compleanno in maglia granata per Davide Zappacosta: compie oggi 24 anni l’esterno, recentemente aggregato alla Nazionale maggiore da Antonio Conte per poi essere tagliato dall’elenco ufficiale degli azzurri partiti alla volta dell’Europei di Francia 2016. Prelevato nel corso della scorsa sessione estiva dall’Atalanta – nell’ambito della maxi-operazione che ha portato all’ombra della Mole anche il compagno di squadra Daniele Baselli – il laterale avrebbe dovuto essere una delle note liete della stagione in casa Torino ma non è riuscito in questa prima annata a mostrare appieno il proprio valore.

Torino FC v US Citta di Palermo - Serie A
Davide Zappacosta evita un avversario, in percussione

La stagione di Zappacosta si è rivelata infatti nel complesso troppo altalenante: parecchie le prestazioni o le singole giocate di assoluto livello, ma molte anche le prove incolori o confusionarie. Ciò che è mancato all’ex orobico nel corso di questo primo campionato in Piemonte è senza dubbio stata la continuità, obiettivo primario da raggiungere nel corso della prossima annata per l’esterno. Acquistato nell’ambito del “progetto-giovani” operato la scorsa estate, fortemente desiderato da Giampiero Ventura, adesso Zappacosta dovrà lavorare sodo per convincere il nuovo tecnico Mihajlovic e continuare a fare parte del progetto tecnico granata, magari con un ruolo di ancora maggiore centralità. Come per ogni altro giocatore, le valutazioni del tecnico serbo saranno fondamentali: il futuro è dalla parte di Davide Zappacosta, talentuoso esterno alla ricerca della continuità e della definitiva consacrazione tra le fila del Torino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy