Dybala: “A Superga ho pianto anch’io”

Dybala: “A Superga ho pianto anch’io”

Gli Invincibili / La stella della Juventus rivela: “Ho provato un senso di dolore”

10 commenti
dybala

Che la leggenda e la storia del grande Torino fosse un mito che supera ogni barriera di fede calcistica, era cosa ben nota e auspicabile. Ad ulteriore conferma di questa diffusa sensazione, arrivano anche le parole di Paulo Dybala. Sì, proprio la stella della Juventus campione d’Italia uscente ed entrante, arrivato quest’estate a Torino, in realtà sulla sponda opposta a quella degli eredi degli eroi di Superga. Ma il Calcio (con la C maiuscola) non fa distinzioni, e così l’argentino non si vergogna di confessare. “Superga è la parte della città che amo di più. Sono andato a vistare la lapide del Grande Torino”.

Dybala poi continua, sulle colonne di Tuttosport: “Ho sentito amarezza, dolore. In spagnolo la chiamiamo amargura. Ciò che è successo mi ha colpito”.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 1 anno fa

    Avrebbe potuto anche non dire niente e invece ha detto… è già qualcosa, in un mondo in cui esporsi attraverso un “dire/fare” è cosa assai rara… il giorno in cui le delegazioni di Toro e Juve renderanno ufficialmente gli omaggi alle disgrazie “sportive” della nostra città (Superga ed Heysel), non ci sarà più bisogno di mezze frasi e commenti strappate ad un singolo giocatore, ma qualcosa che diventerà patrimonio culturale di una intera città, attraverso la rappresentanza di due società sportive.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. saettadallimite - 1 anno fa

    Un grazie di cuore, Paulo, perché devono sempre trionfare i buoni sentimenti, al di sopra delle passioni sportive. Sei un grande nonostante la squadra dove giochi non mi piaccia per niente, anzi… Un vero sportivo oltre che un grande calciatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ziocane66 - 1 anno fa

    Bravo Gobbo:peccato tu abbia voluto giocare nella squadra più antisportiva del mondo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Franco - 1 anno fa

    ….dispiaciuto forse….ma lacrime ….ma non ci credo manco se lo vedo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Clozza - 1 anno fa

      Si fa x dire lacrime…gia’ che l’ abbia detto e’ da apprezzare e comunque davanti a certe cose non ci sono colori sportivi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Atanor - 1 anno fa

    Ti fa onore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FVCG'59 - 1 anno fa

    Paulo dimostri di essere un campione sensibile e intelligente: complimenti!
    Spero solo per te che i tuoi tifosi non te la facciano pagare, vista l’intelligenza che li contraddistingue…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Achille - 1 anno fa

    Che spreco un ragazzo così in una banda di arroganti presuntuosi e ladri!Speriamo che non lo rovinino!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Catlina - 1 anno fa

    Vieni da noi. Sentirai anche un altra cosa..un senso di pulito..di legale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    Bravo ragazzo! questo ti fa onore, davanti a certe tragedie non ci sono e non ci dovrebbero essere ne colori politici,ne colori della pelle e ne colori sociali di una squadra di calcio.
    Bravo ancora da oggi nonostante giochi nella squadra sportivamente parlando da me più odiata, mi stai simpatico!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy