Emiliano Moretti: il senatore del Torino, che chiuderà in granata

Emiliano Moretti: il senatore del Torino, che chiuderà in granata

Figurine / Elegante, roccioso, pulito: il difensore ha conquistato ila piazza ed il granata è entrato in lui, fino a farne simbolo per tutti i compagni

2 commenti

Sono 36 le candeline che quest’oggi spegne Emiliano Moretti, difensore in forza al Torino e che si appresta ad affrontare con la casacca granata la quinta stagione consecutiva. Prelevato nell’estate 2013 insieme a Bovo ed Immobile dal Genoa, il marcatore ha saputo subito ‘sminuire’ la carta d’identità per mettere in mostra tutte le proprie qualità e diventare un perno assoluto della retroguardia targata Ventura, rivestendo anche il ruolo indiscutibile di leader silenzioso dello spogliatoio. Un uomo, verrebbe da dire, d’altri tempi: tanto elegante e pulito negli interventi quanto provvidenziale e decisivo in parecchie occasioni in fase di ripiegamento. L’unica pecca che gli si può annotare: non avere dieci anni in meno di modo da poter godere della sua esperienza e professionalità ancora a lungo.

Un matrimonio, quello con il Torino inteso come squadra ma anche come piazza, che ha conquistato subito entrambe le parti e che ha portato il difensore a divenire un senatore ed un simbolo per i compagni ma anche a lottare giornalmente con determinazione per scavalcare le gerarchie una volta avvenuto il cambio in panchina: anche nell’ultimo campionato, Moretti è riuscito a rivelarsi – e confermarsi – una pedina fondamentale per il Torino. Il meritato rinnovo del contratto è arrivato, insieme ad una dichiarazione che certifica il legame instauratosi negli anni: “Quella granata sarà senza dubbio l’ultima maglia che indosserò” le parole del centrale in occasione del rinnovo. In casa Torino c’è aria di rivoluzione per quanto riguarda il calciomercato, in particolar modo per la difesa: Moretti non rientra in questo discorso, poichè si è guadagnato il ruolo di punto fermo anche per la prossima stagione, nella quale cercherà di allungare la striscia attuale di 147 presenze e sei reti con la maglia granata.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. WGranata76 - 4 mesi fa

    Moretti eterno atleta,professionista immenso. Ho avuto l’onore di fargli i complimenti e stringergli la mano e non si è smentito neanche in quella occasione,mostrandosi umano e molto umile. Un vero grande esempio per tanti giovani calciatori,un vero capitano che meritava la fascia da tempo a mio avviso.
    Spero che al momento del suo addio tutta la piazza gli tributi grandi onori e applausi e magari che in futuro trovi spazio come team manager,ruolo per lui perfetto.
    Auguri Emiliano,sei uno di noi,uno del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gice - 4 mesi fa

      Concordo. Per professionalità, carisma ed esemplarità è lui per me il futuro team manager. Il Moro in ufficio proprio non lo vedo: ha la fiducia e il rispetto dei compagni attuali, cosa che altri non possono vantare. Spero che la società decida di muoversi in questa direzione. Emiliano, chapeau!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy