I Granata in Nazionale!

I Granata in Nazionale!

La notizia era già nell’aria da settimane, ma occorreva aspettare l’ufficialità da parte della Federazione per lanciare la notizia: tutta la Rosa del Torino FD è stata convocata in nazionale in un torneo internazionale dove dovranno difendere i colori azzurri. È una data storica, che conferma l’ottimo lavoro svolto dai Granata in appena un anno di Storia.

COME IL GRANDE TORINO

Commenta per primo!

La notizia era già nell’aria da settimane, ma occorreva aspettare l’ufficialità da parte della Federazione per lanciare la notizia: tutta la Rosa del Torino FD è stata convocata in nazionale in un torneo internazionale dove dovranno difendere i colori azzurri. È una data storica, che conferma l’ottimo lavoro svolto dai Granata in appena un anno di Storia.

COME IL GRANDE TORINO – Il paragone con il Grande Torino, proprio alla vigilia del 4 maggio, è d’obbligo e ricorda molto da vicino quell’Italia – Ungheria dove 10 giocatori su 11 provenivano dagli “Invincibili”, segnando un record storico che fissa nella Leggenda una squadra irripetibile. Il Torino FD ha fatto di più, meritandosi l’ingresso nella storia sportiva italiana con una convocazione di tutto il Team, Mister Barucco compreso, che è stato inserito nei quadri tecnici per stare vicino ai ragazzi e seguirli direttamente dalla panchina. Questa notizia ha fatto riaffiorare ricordi ormai sopiti, dove era normale per i giocatori del Toro affrontare sfide in azzurro e che oggi, grazie al Toro FD, rivivono inorgogliendo i tifosi per un qualcosa di unico che di fatto nessuno in Italia può vantare.

IL TORNEO – Il Quadrangolare G.Facchetti, organizzato dal Centro Provinciale Sportivo Libertas di Pesaro, nella persona del Presidente Marcello Mancini e patrocinato dalla FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) vedrà opporsi allo Stadio Benelli di Pesaro Russia, Ucraina, Cina e Italia, in una sfida che durerà dal 6 all’8 maggio. Gli azzurri affronteranno nell’ordine Ucraina (6 maggio h.16.30), Cina (7 maggio h.9.00) e Russia (8 maggio h.10.30), con l’obiettivo di fare più punti di tutti e conquistare il Trofeo.

ESSERE TORO – Questa convocazione non è solo una chiamata per i calciatori più forti del Paese, ma rispecchia l’ammirazione per un carattere e uno stile che i granata portano in giro ad ogni partita: una squadra tenace, grintosa, sempre rispettosa e mai violenta, che si è meritata sul campo la stima dell’Italia intera (e del Mondo), che li considera davvero come gli “Invincibili”. Questo Toro incarna veramente quello Spirito sopito nello sbiadire delle maglie che furono di Mazzola e compagni, rappresentando degnamente quei Campioni che domani, nel giorno del Lutto, verranno ricordati da un Milione di tifosi. Al di là delle contestazioni e dell’amarezza per un presente che non ci soddisfa, dovremmo guardare meglio in casa nostra, dove ci sono atleti che davvero sanno oltrepassare ostacoli della vita che ai più sembrano insormontabili, dove ci sono uomini combattono orgogliosi di vestire dei colori che incarnano uno spirito leggendario e dove il Toro è tornato ad essere Toro.

LA SQUADRA – l’intera formazione vive come un sogno la possibilità di vestire l’azzurro, che rappresenta un traguardo formidabile per qualsiasi calciatore. Questi ragazzi hanno avuto ciò che si meritano, date le vittorie in campo nazionale ed internazionale e Toro News sarà onorato di aggiornare i propri lettori sulla prima uscita in azzurro della squadra, sperando che gli invincibili scendano dalla Collina per guidare la corsa dell’ItalTorino FD alla vittoria finale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy