Il Centro Coordinamento sullo stadio

Il Centro Coordinamento sullo stadio

Lo spirito che unisce i tifosi granata, e che permette loro di potersi scoprire "amici di infanzia pur non essendosi mai visti in passato", quello stesso spirito che ha spinto 110 Toro Club a riunirsi nel CCTC con l’intento di poter collaborare insieme per dare voce e risalto alla nostra tifoseria è esattamente quello spirito di unione e condivisione che ha contraddistinto le due giornate di incontri del Consiglio…
di Redazione Toro News
Lo spirito che unisce i tifosi granata, e che permette loro di potersi scoprire "amici di infanzia pur non essendosi mai visti in passato", quello stesso spirito che ha spinto 110 Toro Club a riunirsi nel CCTC con l’intento di poter collaborare insieme per dare voce e risalto alla nostra tifoseria è esattamente quello spirito di unione e condivisione che ha contraddistinto le due giornate di incontri del Consiglio Direttivo del Coordinamento svoltesi a Viareggio, ospiti del locale "Toro Club Burlamacchi Granata". Il calore e la partecipazione del Presidente del Club Narciso Bertozzi e di tutti i suoi soci; di Andrea del CTL di Lido di Camaiore, che ha ospitato gli incontri; di Adriano Pallottini, vicino alla primavera del Torino per tutte le 58 edizioni della Coppa Carnevale, sono esattamente quei sentimenti che legano e devono legare tra loro tutti i tifosi del Toro. La Versilia, da sempre "feudo" dell’altra squadra di Torino, ci ha fatto scoprire nel suo cuore delle perle granata di purezza assoluta, perle che ringraziamo dell’accoglienza ed in particolare per essere veri granata come lo sanno essere soltanto coloro che vivono la nostra squadra lontano da Torino.

E’ in questo spirito di collaborazione continua e sempre più intensa con i club, anche ed in particolare, direttamente nei territori in cui operano, che il CCTC vuole continuare a lavorare, per far sentire più vicini tra loro i tifosi del Toro in qualsiasi luogo essi vivano. E’ questa volontà di contatto con i club che ha portato alla decisione di svolgere gli incontri del Direttivo, quando possibile, lontano da Torino. Gli incontri del fine settimana sono serviti a porre le basi del programma del Coordinamento per la prossima stagione, programma che verrà elaborato e del quale i club verranno portati a conoscenza nei prossimi giorni. Tra gli argomenti di maggiore importanza si è dibattuto della volontà di intensificare ulteriormente il contatto con i club, l’organizzazione delle trasferte per la prossima stagione e l’affinamento del servizio di biglietteria per le trasferte, servizio che ha già dato notevoli risultati nel corso della stagione passata.

Ma l’argomento che ha maggiormente destato attenzione è quello relativo al nuovo stadio Olimpico, argomento di discussione tra i più sentiti dai tifosi Granata in questi ultimi tempi. Il confronto ha portato a considerare che:

"Il Consiglio Direttivo del Centro Coordinamento Toro Club, pur partendo dalla premessa che nulla possa sinora essere imputato alla società del Presidente Cairo in questo ambito, prende atto della presumibile necessità contingente di dover utilizzare lo stadio Olimpico nelle attuali condizioni per l’inizio delle competizioni della prossima stagione. Allo stesso tempo però, constata la capienza molto limitata dell’impianto, che non permette la partecipazione agli incontri ad un numero di tifosi adeguato alle esigenze e potenzialità della tifoseria granata. Inoltre, una situazione di questo genere rende estremamente difficoltoso l’avvicinamento al Toro di nuovi tifosi ed in particolare delle fasce di età più giovani, stante la quasi totalità dei posti assegnati in abbonamento.

Alla luce di questo si ritiene sia necessario iniziare immediatamente a porre le basi per un congruo aumento della capienza dell’impianto al fine di ottenere, possibilmente già per la prossima stagione, una disponibilità di posti utilizzabili dai tifosi granata (esclusi quindi settore ospiti e fasce di sicurezza) di un minimo 32-35.000 posti, a fronte degli attuali circa 22.000.

Assolutamente certo che il Presidente Cairo si farà promotore di una incisiva azione che vada a tutelare le esigenze della tifoseria granata e del Toro stesso, sensibilità che ormai gli è riconosciuta sotto ogni profilo, il CCTC da immediatamente la propria disponibilità ad affiancare e sostenere il Presidente nel suo sforzo".

CONSIGLIO DIRETTIVO CENTRO COORDINAMENTO TORO CLUB

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy