Le vostre lettere

Le vostre lettere

CREDIAMOCI!
Era da tanti anni che non vedevo in campo un Toro come questo. Sì, un  Toro che somiglia, a tratti molto, a quello degli anni migliori.
Esagero? No perchè quel Toro faceva sempre la sua partita. Mi ricordo gare incredibili come quella con il Tirol. Tutto il tempo in avanti.
Come l’altra sera contro il Palermo. Col Tirol non si vinse però!  Quest’anno se non ho visto male…

CREDIAMOCI!
Era da tanti anni che non vedevo in campo un Toro come questo. Sì, un  Toro che somiglia, a tratti molto, a quello degli anni migliori.
Esagero? No perchè quel Toro faceva sempre la sua partita. Mi ricordo gare incredibili come quella con il Tirol. Tutto il tempo in avanti.
Come l’altra sera contro il Palermo. Col Tirol non si vinse però!  Quest’anno se non ho visto male abbiamo messo sotto, anche solo per un
tempo, praticamente tutti. Pure l’Inter. Tutti tranne la juve che ha  fatto poco più di noi, ma almeno ha tirato in porta. Comiciano a vedersi  facce giovani che fanno bene. Cominciano a vedersi tiri da fuori e gioco  anche con quelli che dovrebbero essere i panchinari.
Adesso avere fretta di vincere a tutti i costi, ovvero buttando tutto  all’aria se qualche risultato non viene, ci porterebbe a ramengo  davvero. Crediamoci e io dico che la fiducia sarà ripagata ed i gol  verranno.
Bravi Gianni e Urbano e FORZA TORO!
Sergio B.

 

PIU’ OFFENSIVI!
Gentile redazione,
la buona prestazione contro il Palermo ha dato la conferma che in realtà a questa squadra non mancano i giocatori di qualità, ma ha ancora purtroppo quella paura di osare che ci impedisce di sfruttare al meglio le proprie potenzialità.
Partiamo dalla difesa: Con Pisano che ha dimostrato di rendere meglio come difensore centrale anziché come terzino si potrebbe rischiare a giocare con una difesa a tre, visto che Natali e Pratali sono più che affidabili.
Centrocampo: La formazione di partenza contro il Palermo è stata troppo prudente, dal momento che sia Colombo a sinistra che Zanetti a destra sono centrocampisti più che altro di distruzione. Con questo Barone ritrovato e l’esplosione di Dzemaili in mezzo al campo si potrebbe puntare a sfruttare le grandi capacità di corsa degli esterni (Abate e Rubin oppure Diana).
Attacco: Rosina va assolutamente impiegato dandogli la libertà di svariare dietro le due punte. In attacco non mancano gli elementi di valore (Bianchi, Amoruso, Stellone, Abbruscato) che però non possono rendere se si schierano centrocampisti troppo difensivi. In conclusione credo che con la seguente formazione potremmo essere molto più incisivi in attacco mantenendo comunque un buon equilibrio:
Modulo 3-4-1-2
Sereni
Natali (Franceschini)
Pratali (Di Loreto)
Pisano (Ogbonna)
Abate (Diana)
Dzemaili (Corini)
Barone (Säumel)
Rubin (Colombo)
Rosina
Bianchi (Stellone)
Amoruso (Abbruscato)
Un caro saluto
Alessandro

 

SIAMO TUTTI ALLENATORI…
Cara redazione e malati di fede granata come me
Si dice che in Italia siamo tuti allenatori, ovviamente non è sempre vero ma qualche volta ci azzecchiamo.
In tempi di crisi nera, dopo la vergognosa sconfitta del Derby, scrissi  che la formazione che GDB doveva mettere in campo subito, era una  formazione che includesse contemporaneamente tutti i giovani che abbiamo  in rosa: mi riferivo ad Abate ( non si era ancora infortunato) , Dzemaili,  Saumel, Rubin, Ogbonna, oltre a Rosina che prevedevo in ripresa dopo  qualche panchina, Pisano al centro della difesa e davanti posto fisso per  Amoruso , il nostro attccante più prolifico, concedendo un pò di riposo a  Bianchi.
Sabato sera ho provato la piccola soddsifazione di averci azzeccato , e  anzi avrei dovuto essere più ottimista.
Abbiamo una coppia di ragazzi a centrocampo che come serietà, impegno,
concentrazione, umiltà non sono secondi a nessuno: parlo del grandioso  Dzemaili e del mitico Saumel. E’ vero non ci hanno portato in finale di  Champions, ma se il buongiorno si vede dal mattino…Nelle ultime tre  partite mi sono riconciliato con questa squadra. Abbiamo vinto l’ultima  partita contro tutto ( sfiga) e tutti ( arbitri) e questo senza Bianchi,  Natali, Pratali, Sereni, Corini, Rubin, Abate e con un Rosina ancora al  50-60% della condizione, perdendo per strada Colombo e Zanetti eccecc.
A questo punto spero di non illudermi come in passato , ma secondo me le  basi per un campionato l’anno prossimo  finalmente degno del Toro ci sono  tutte.
Immagino l’anno prossimo alcune possibili formazioni . Con gente come  Dzemaili, Saumel, Rubin, Bianchi, Abate, Rosina, Malonga, Ogbonna,  avremo  una squadra di ragazzi giovani motivati e vogliosi di emergere o  ri-emergere , che,  affiancati a gente meno givoane ma ugualmente motivata  come Diana, Pisano , Zanetti , Sereni, Natali o Amoruso , potranno  sorprendere, un pò come il Genoa o il Catania di quest’anno.
Cairo dovrà a Giugno assolutamente riscattare Dzemaili ed Abate e aggiungere solo un valido  tassello per reparto altrimenti ogni discorso  fatto non avrà senso.
Ciao a tutti
Giordano

 

ATTENTI ALLA TV
Gentile Redazione,
il Toro mi ha convinto, come stava facendo gia’ dal secondo tempo contro l’Atalanta; pero’ ci sono  delle situazioni da rivedere e la prima in assoluto ,è la mancanza di cattiveria sotto porta.
Anche contro il Palermo ho visto troppi tocchettini al limite dell’area, invece bisogna entrare negli undici metri come trattori, non sempre i tiri da lontano creano pericoli e/o goal come sabato.
Per ultimo, consiglio agli amici granata di astenersi dal  guardare in tv trasmissioni striscianti, dopo le partite del Toro  c’è da vedere  un bel 90° minuto, finalmente tornato sulla RAI , dove a parlare sono solo le immagini.
Che Pistocchi  abbia paura che tra quindici giorni l’arbitro  possa compensare i danni e i vantaggi nella partita Torino – Milan e mette le mani avanti?
Forza Toro
Saluti
Luigi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy