Lettera aperta al Toro: ti prego, torna presto. Ci manchi tanto…

Lettera aperta al Toro: ti prego, torna presto. Ci manchi tanto…

Riceviamo e pubblichiamo / Ti guardo e ti vedo sfuggente, sei come l’onda del mare che passa e se ne va, senza lasciare una traccia di sé

9 commenti
Maratona, Toro, Olimpico, Stadio Forza Toro, Coppa Italia

Sembrano lontani anni luce i momenti di Bilbao, del derby vinto con grinta e cuore, dell’opportunità mancata per un soffio con lo Zenit.
Toro dove sei?
L’entusiasmo che eri stato abile e capace di calamitarti dopo tanti anni, troppi, di anonimato e delusioni, sembra che si sia spento come per magia, anzi come per mano di un sortilegio, sembra che quell’interruttore sia fermo su off ed anche se la testa vorrebbe riaccenderlo, la mano dice no.
Hai 110 anni, non sei certo un ragazzino e di cose ne hai viste e passate tante, ne abbiamo viste e prima di me, di noi, altri cuori granata hanno sofferto insieme a te, hanno gioito di vittorie, hanno sofferto per sconfitte.
Toro dove sei?
La mia mente viaggia e si ricorda il giorno in cui scelsi di avere e seguire un colore solo, piuttosto che due appaiati uno affianco all’altro e da quel giorno, nacque una consapevolezza, che il colore di questa maglia, ha una valenza superiore a qualsiasi vittoria, questa maglia, vuol dire sudore e sofferenza, anche e soprattutto nel raggiungere gli obiettivi, che lo sport e la vita, ti pongono ogni santo giorno davanti.
Ti chiedo dove sei finito, perché vedo negli occhi di chi ha indosso i tuoi colori, smarrimento e nervosismo, vedo il nostro condottiero che col capo chino, guarda il terreno in cerca di chissà quale cosa, vedo il nostro gladiatore, prendere a pugni non solo la rabbia (l’impotenza?), ma anche la mano dell’avversario che fa ciò che è la normalità fare in un certo senso, tenere lontano da lui la tua maglia, per proteggere la sua.
Vedi Toro, ne sono passati di anni dal 1906, oggi viviamo nell’era del social network, sai cosa sono?
Sono dei mezzi con cui le persone, comunicano a distanza, dove alcuni hanno deciso di riunirsi per creare dei gruppi che parlano di te.
Dovresti sentirli sai?
Dovresti leggere con quanto affetto si arrabbiano e gioiscono per te, sarebbe bello ed interessante, che anche chi oggi ti rappresenta ne facesse parte, per carità magari in veste anonima, specie dopo le sconfitte, perché così facendo capirebbero quanto affetto ed amore il popolo granata prova per te, per questa maglia che ha un colore stupendo, sanguigno, passionale.
E non ti arrabbiare se leggerai chi userà anche parole forti, perché lo farà dettato dall’impotenza di vederti così.
Toro dove sei?
In realtà non so dove tu possa essere in questo momento, ma spero, mi auguro, ne sono certo tu tornerai, ma per favore fallo presto, ritorna a caricare e vincere le partite, che sia sotto lo sprone di una tromba o l’urlo dei tuoi tifosi, riporta il tremendismo nei cuori dei giocatori che indossano la tua maglia e smettila di fare soffrire i cuori di chi ti vuole bene, perché l’amore fa soffrire ed il tuo popolo, ti ama più di quanto tu o gli altri possiate pensare.
Forza Toro, torna a farci gioire e sognare ed anche se non vinceremo, saremo comunque fieri di far battere nel petto, questo vecchio cuore granata.

Un abbraccio Beppe “Sir Akira” Ferrara

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Roby Fattori Italgas - 2 anni fa

    Ricordatevi, idioti, che a Bibao non c’era Guadiola… ma Ventura.
    Sono d’accordo : il gioco è prevedibile, noioso ed a tratti stucchevole; molte scelte sono discutibili e manca qualità.
    Ma quanti periodi neri come questo ci sono stati in passato ?
    Contestando e scrivendo cazzate cosa pensate di risolvere ?
    Sapete perchè squadre come l’Empoli giocano bene ? Perchè non hanno dei tifosi che rompono il cazzo in continuazione e vivono il calcio serenamente e senza fare stupidi ed inutili drammi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gian.ca_208 - 2 anni fa

      Fai una cosa, incontrato con Papa Urbano e, con grande tranquillità e serenità di tutti gli altri utenti del forum,, AMMAZZATEVI TUTTI e DUE!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gian.ca_427 - 2 anni fa

        E, tanto per gradire, chi c’era in panca allo Stadium (0-4), con Empoli, Udinese, Chievo, a Carpi…solo per citare quelle più clamorose di quest’anno…di pseudo-tifosi come te non abbiamo bisogno, giusto all’Empoli puoi tenere, squadra mediocre come molti di quelli che, come te, ancora sostengono questa società e questo allenatore…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      A dar retta a te bisogna dire:
      Che me ne frega del Toro se vince o perde?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Frank Toro - 2 anni fa

    Potessi aiutare sul seri la squadra lo farei, ma come fai ad aiutare un allenatore che non vede oltre il suo naso? Le uniche volte che mi ha sorpreso lo ha fatto in negativo e con il risultato scritto sulle pietre… l’unica volta che mi ha sorpreso in positivo quando ha rischiato Ichazo al posto di Padelli ma un altro allenatore avrebbe fatto questa mossa già 3 mesi prima.
    Questo cocciuto sceglie il suo ego e fa il grosso errore di non ascoltare la piazza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gian.ca_376 - 2 anni fa

    Parole romantiche che evocano qualcosa che, ahimè, non esiste più…salvo che nella nostalgia e nell’orgoglio di noi VERI GRANATA!
    Purtroppo, anche se dovessero leggere queste righe Cairo o Ventura nulla cambierebbe per noi condannati ad una mediocrità infinita…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granata - 2 anni fa

    Mi unisco a chi ha scritto perchè questo è k amore che ci lega al Toro.nn insultiamo ma uniamoci tutti perchè tutti assieme potremo aiutarlo grazie per le parole e l abbraccio infinito al nostro Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Achille - 2 anni fa

      Hai ragione, Granata! Il Toro è una famiglia e nelle famiglie si resta uniti quando ci sono dei problemi, non serve litigare, siamo tutti figli di un colore solo!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Theblizzard - 2 anni fa

      Perdonatemi io vado controcorrente e detesto questa retorica desueta! Io voglio vincere non mi accontento di vincere a Bilbao, che non significa nulla, o di vincere un derby ogni 15 anni! Sono soddisfazioni che valgono solo perché non si ha altro e son stufo! meglio due cuori e una capanna o se fosse possibile due cuori e villa con piscina? Io voglio il cuore e la villa con piscina mi son stufato della capanna e di mangiar merda sportiva!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy