Rabbia e delusione

Rabbia e delusione

ADESSO BASTA!
Spett.le Redazione, scrivo per sfogarmi, come tanti malati di virus staranno facendo in questi momenti di sconforto dopo l’ennesimo furto subito.
Dopo il goal annullato ad Amoruso non me la sento più di credere alla buona fede degli arbitri, non credo più che a fine campionato gli errori a favore ed a sfavore si compenseranno, mi rifiuto categoricamente di credere che la mafia nel calcio sia…

ADESSO BASTA!
Spett.le Redazione, scrivo per sfogarmi, come tanti malati di virus staranno facendo in questi momenti di sconforto dopo l’ennesimo furto subito.
Dopo il goal annullato ad Amoruso non me la sento più di credere alla buona fede degli arbitri, non credo più che a fine campionato gli errori a favore ed a sfavore si compenseranno, mi rifiuto categoricamente di credere che la mafia nel calcio sia scomparsa con Moggi & C.
Bene ha fatto Cairo a farsi sentire in diretta tv. Ayroldi è un incompetente e l’ha dimostrato ampiamente negli 8 anni di "carriera" in serie A.
Inoltre, non è possibile che si sbagli sempre e solo a sfavore delle stesse squadre.
Se il Toro retrocederà (e sono convinto che NON sarà così) la colpa non sarà certo dei giocatori.
I 3 annullamenti fischiati o sbandierati in queste ultime giornate si sono sempre verificati sul risultato di 0-0 ed avrebbero potuto indirizzare diversamente le 3 partite coinvolte. Chissà quanti punti avremmo in classifica…
Ai nostri giocatori dico solo che non dobbiamo lasciarci scoraggiare da questi episodi, ma continuare a lottare e, soprattutto, raddrizzare la mira.
FORZA TORO, SEMPRE, CONTRO TUTTO E TUTTI!
Marco C.
Torino

 

VOGLIAMO GIUSTIZIA
Gentile Redazione
Premesso che nel calcio chi sbaglia troppo alla fine paga sempre (naturalmente questo detto è sempre a favore dei nostri avversari e mai a nostro favore), io credo che sia giunto il momento che Cairo cominci a farsi sentire, perché gli errori arbitrali nei nostri confronti stanno cominciandonad essere sempre più numerosi e davvero grossolani!!!
Questo non significa ovviamente andare ad elemosinare un occhio di riguardo nei nostri confronti, ma almeno che ci venga dato quello che ci spetta; già segniamo col contagocce, se poi ci vengono annullati anche gol validissimi…..
Purtroppo contro  sfiga ed arbitri c’è poco da fare!
Un saluto
Massimo da Desio (MI)

 

IL TORO E IL RASOIO DI OCCAM
Stimatissima Redazione,
Evitando di lanciarmi in una dissertazione erudita su chi era-quando visse-cosa fece Occam, dirò soltanto che una sintesi estrema del suo pensiero passato alla storia potrebbe suonare così:  "La spiegazione più semplice è quella giusta." Ora, tale pensiero applicato al Toro attuale  si potrebbe tradurre "Se a una squadra vengono annullati tre gol regolarissimi in 10 giornate, ovviamente la vogliono affossare." Vabbé, noi italiani ci crogioliamo nella dietrologia da secoli, e noi granata troppo spesso amiamo sguazzare nella torbida fangaia del vittimismo.. però… però…
se è vero che in paese psichedelico com’è l’Italia uno più uno molto spesso fa quattro se non cinque  e  l’impossibile diventa possibile, tipo che un palazzinaro diventi Presidente del Consiglio e un taroccatore di campionati venga assolto da ogni imputazione e addirittura riabilitato nei cenacoli mediatici (potete scommetterci, tempo un anno tornerà direttore sportivo di qualche squadra e continuerà a riderci in faccia), allora è possibilissimo che a questo giro la testa di turco, come dicono gli spagnoli, sia di nuovo il Toro. A me erano già venuti i brividi quando ho letto che l’arbitro designato sarebbe stato Ayroldi, uno con cui non abbiamo mai vinto (e oggi fanno cinque, Bingo!!!!!). In definitiva, che il nostro Presidente non si limiti a soltanto a protestare per questa partita: a costo di sembrare un piagnina, si faccia sentire ogni domenica. Perché nella Terra dei Cachi, è bruttissimo dirlo, lo stile non paga: solo i ladri, i cafoni e i lamentosi dal portafoglio gonfio hanno la meglio.
Purtroppo tira una brutta aria, anche dal punto di vista mediatico, con Mediaset Premium che ci preferisce altre squadre per "motivi commerciali": quindi, fratelli miei, non ci rimane che buttare nel cesso tutte le polemiche su questo e quello e stringerci un’altra volta intorno alla nostra squadra, o almeno all’idea che ciascuno di noi ne ha, contro tutto e tutti.
Magari saremo paranoici o vittime del complesso di persecuzione: ma, come scriveva il grande Philip K. Dick, non è detto che un paranoico abbia torto.
Forza Toro,
Maurizio F. 

 

ROSINA
Buona sera sono Alessandro da Argenta (Fe) io la penso come Mario Cacciolatto, Rosina si deve mettere in testa di giocare per il Toro e non per se stesso. Forza Toro.

 

NON BUTTIAMOCI GIU’
Gentile redazione,
non ho più parole per esprimere la rabbia per l’ennesima ingiustizia patita, onda lunga di una maledizione che sembra non finire mai. Che ci fa del male. Che toglie a noi la gioia di un gol limpido come la luce del sole. A noi che di gol ne abbiamo estremo bisogno. E’ stata una grave ingiustizia, una insistita, ripetuta ingiustizia. Come il togliere  un pezzo di pane fragrante dalla bocca di un affamato, nel mentre già ne pregusta il sapore. Un gol derubato, annullato dalla decisione scellerata di una terna arbitrale che  mi limito a dire incompetente, senza voler aggiungere altro. Un copione già visto e di cui siamo stanchi di vederne la trama e la beffa finale. Ora è tempo di dire basta, di farla finita. Presidente Cairo, si faccia sentire da chi di dovere, lasci da parte il sorriso, mostri la grinta. Esiga rispetto e giustizia. Non le belle parole del dopo o la compassionevole ammissione che il torto l’abbiamo subito, ma… che il mestiere dell’arbitro è alquanto difficile e quindi…come ho sentito dire alla tv dai soliti frequentatori dei salotti sportivi, così pronti a processare gli arbitri quando si rendono colpevoli di un torto ai danni di una grande squadra. Gli stessi che hanno sproloquiato per venti minuti se il corner di fine partita Lazio-Catania andasse tirato o meno. Ho tolto schifato l’audio e li ho lasciati boccheggiare sullo schermo come tanti pesci nell’acquario di casa. Dirò una cosa contraddittoria e alquanto illogica se oggi mi sento meno pessimista di altre volte? Ho la serena fiducia che ne usciremo alla grande da questa situazione che ci penalizza, al di là dei nostri demeriti. Forza ragazzi, non buttiamoci giù, verranno tempi migliori. Alla faccia di chi non ci ama. Forza Toro!  
Bruno Z.

 

LETTERA ALLA DS
Ecco il testo della mail inviata alla Domenica Sportiva dopo la patetica sceneggiata del moviolista, il signor Tombolini, che mi sembra ( già per precedenti episodi) particolarmente insofferente alla maglia granata. Nessuno chiede che abbia simpatie, ma quest’ultimo commento di stasera mi fa pensare che ci sia piuttosto una netta insofferenza del moviolista nei confronti di una squadra già sufficientemente tartassata (ah,.ma forse questa è una cosa che non si può dire…….). L’anno scorso la DS, proprio prima del derby di ritorno, fece una mezza puntata intorno alle ingiustizie dei fischietti verso la gobba. Ah, ma forse questa era "Buona Informazione"!
P.S. sono stato un modesto arbitro di categoria per cinque anni e mi spiace particolarmente vedere certe scene di "presunti" grandi arbitri
ho appena assistito alle spiegazioni del signor Tombolini sull’episodio del gol annullato al Torino nella partita contro la Sampdoria.
Il signor Tombolini, oltre a tentare di fuorviare il pubblico mostrando dapprima un presunto fallo da rigore ai danni della Sampdoria, in cui si vede abbastanza chiaramente che l’attaccante sbraccia col gomito in faccia al difensore del Torino (episodi che spesso il signor Tombolini stigmatizza, ma non stavolta, chissà perche’??) non fa buona informazione in occasione dell’episodio del gol annullato.
Infatti, come sa ogni arbitro che ha operato anche sui campi più periferici, SE
L’AZIONE SI SVOLGE DIETRO ALLA LINEA DEL PALLONE, NON PUO’ ESSERCI FUORIGIOCO.  Qesta semplice regola non è stata ricordata (chissà perchè????) e questo fatto dovrebbe far capire ai più l’enormità dell’errore commesso. Peccato che sia stato fatto nei confronti di una squadra "minore", se fosse successo contro una delle potenti del calcio italiano ho la sensazione che sarebbe stato sollevato un vespaio, e chissà se il signor Tombolini avrbbe avuto lo stesso comportamento.
Vado a dormire con questo dubbio, e con la sensazione che anche la Domenica Sportiva, trasmissione di grande serietà, a volte faccia "figli e figliastri", specie da parte del commentatore della moviola che dovrebbe essere al di sopra delle parti.
MA FORSE MI STO SBAGLIANDO…………………
Un saluto
Edoardo da Pescara

 

E TOMBOLINI?
Spett. Redazone,
solitamente la domenica sera dopo aver seguito Toronews sul canale 846, da buon tifoso del Toro, vedo anche la domenica sportiva, seppur per pochi minuti e mi pongo una domanda: noi del Toro abbiamo fatto qualche torto a Tombolini?
Anche stasera e’ andato a cercare un improbabile quanto assurdo rigore per la Sampdoria, sorvolando sul gol valido di Amoruso. Cerca sempre il pelo null’uovo quando si tratta di Toro. Non ce l’ho con lui. Ce l’ho con chi lo paga, quelli come me che pagano il canone per sentire in queste trasmissioni giudizi puerili e faziosi, naturalmente a favore delle solite squadre.
E siccome siamo ancora in democrazia, invito tutti i tifosi del Toro ad astenersi nel vedere tali trasmissioni televisive, se cosi’ possiamo chiamarle.
Un saluto a tutti i tifosi del Toro.
P.S. Presidente Cairo, si faccia sentire in Lega, anche se servira’ a poco, ci hanno penalizzato abbastanza, il Sig. Collina non puo’ fare sempre "lo gnorri".
Gianluca G.
Castagneto Carducci (LI)

 

CAPITA
Capita che un popolo forte, nato sotto il simbolo della forza riconosciuta da religioni e culture unanimemente ed al di là del tempo e dello spazio, in perfetta sintonia con il proprio territorio, venga ringraziata dal maggior imprenditore cittadino l’indomani della più grande tragedia sportiva mai esistita con la profusione di mezzi nella squadra da sempre nemica di questa.
Capita che 27 anni da questa tragedia questa squadra riesca a vincere lo scudetto e che prima e dopo di questo strani fenomeni arbitrali (Agroppi, Turone, Pruzzo) portino alla perdita di altrettanti titoli nazionali.
Capita che il ’27 …per tornare indietro ci venga revocato un titolo nazionale per la presunta corruzione di un giocatore ….a strisce monocromatiche.
Capita che a tale squadra venga intimato (anni 80 ) sotto la Presidenza di Definis di andare meno forte per non disturbare i poveri cugini e permettere al Presidente in auge di continuare a lavorare….(vedi intervista rilasciata da DeFinis a Ravezzani).
Capita che ci sia ancora gente che si rispecchi in questo MODUS VIVENDI e nemmeno nello sport,anzi, desideri confidare in un po’ di libertà ed onestà, poi ci si chiede come mai malgrado il pianeta sia in grado di dare da mangiare a tutti, il 50 per cento della popolazione mondiale viva sotto la soglia della povertà e tutto il sistema concepito su certi"valori", vada a rotoli..
Capita che tale realtà calcistica qualche anno dopo venga venduta e relativamente salvata dal falimento di Borsano con l’innesto di un Presidente per modo di dire, in realtà per coprire l’alba di quella che sarà poi 15 anni dopo chiamata calciopoli.
Capita che questa realtà si veda sotto i tentacoli di calciopoli relegata dopo quasi centoanni di protagonismo, nel sottoscala del calcio nazionale ed internazionale.
Capita che questa squadra debba vincere il campionato di serie B e curiosamente vedersi negate di botto ed “inspiegabilmente”(nel mondo dei giusti…), le garanzie bancarie necessarie all’iscrizione nel massimo campionato.
Capita che con la complicità di personalità politiche in pensione ma sempre vigili nel difendere i propri vecchi datori di lavoro, si demolisca il simbolo cittadino della più grande squadra di calcio mai esistita al Mondo.
Capita che questa realtà grazie ad un golpe ed uno spiraglio creatosi nelle maglie di chi si compiace di manipolare lo sport trovi un discreto Presidente che vada a vincere il campionato di B e questa volta si torna in A per davvero.
Capita che dopo due anni di penoso assestamento e derby non non persi sul campo ma grazie ad una fantasiosa interpretazione dei regolamenti in favore degli avvversari, ci si trovi finalmente con una buona squadra.
Capita che in questa stagione dopo 10 partite ci vengano annullati inspiegabilmente (nel mondo degli onesti), 3 reti e negati rigori altrettanto enormi, capita di vedere cartellini piovere come coriandoli sui giocatori granata. Capita.
MA CAPITA SOPRATUTTO DI AVERNE LE PALLE PIENE
Andréa di Villar

 

PIU’ CINISMO SOTTOPORTA!
Gentile Redazione e cari tifosi,
come tutti i granata anch’ io sono incavolatissimo, perchè anche un pareggio ieri sarebbe stato ingiusto. Il danno l’ha procurato l’arbitro, annullando una rete regolarissima, la beffa è sentire le dichiarazioni di Mazzarri che afferma di aver meritato la vittoria. Complimenti per la sportività! Purtroppo continua a girare male, tra infortuni continui, decisioni arbitrali sbagliate e incapacità costante di buttarla dentro. Lo stesso copione della Roma. La differenza sta nel fatto che un gruppo che arriva secondo due anni consecutivi non può ad un tratto essere diventato un branco di pippe, mentre Amoruso che ha sbagliato una rete fatta davanti a Castellazzi è lo stesso di sempre. Insomma, ancora una volta non siamo riusciti a chiudere la partita quando ne avevamo la possibilità e poi la malasorte ha fatto il resto. Confermo dunque il concetto che De Biasi non ha colpe.
Due cose ci sono da fare subito: diventare immediatamente cinici davanti la porta e analizzare i motivi dei continui infortuni. Se non si cambia subito questo trend negativo rischiamo la serie B, come la Roma. Questo al di là degli organici e del mercato fatto.  Infine una domanda che si stanno ponendo molti: che fine a fatto Vailatti? Perchè se non si riteneva all’altezza della categoria allora andava ceduto in prestito come Bottone.
Grazie dell’attenzione e un saluto a tutti.
Renato da Roma

 

LA DOMENICA SPORTIVA…
Carissima Redazione, ho visto la domenica sportiva, dopo due ore di parole sul Milan,finalmente si parla di  Samp.-TORO. Il Sig. Tombolini invece di parlare del fattaccio del gol annullato? Tira fuori un fantomatico rigore negato a Del Vecchio, Collovati interviene chiedendogli cosa centra far vedere questo ? Tombolini risponde. Perchè ho sentito Mazzarri lamentarsi.
Un consiglio al Sig. Tombolini. Prima di parlare si documenti. Un rigore netto c’è stato, ma su Amoruso,e questo il suddetto non lo ha evidenziato.
Cara Redazione,voi chè ne avete la possibilità,dovete farvi sentire alla RAI. Ci devono rispettare!
Noi GRANATA abbiamo una dignità e questa non si può calpestare.  Saluti  e SEMPRE FORZA TORO  
Ezio C.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy