Torino-Bari 2-0: l’esordio di Marcão, l’attaccante vagabondo

Torino-Bari 2-0: l’esordio di Marcão, l’attaccante vagabondo

Figurine / Marco Antonio Aparecido Cipriano, meteora brasiliana del ’94-’95. E quell’aiuto di Silenzi…

2 commenti
Marcão
Marcão, 4 presenze nel Torino (’94-’95)

Stagione ’94-’95, si è da poco chiuso il primo ciclo-Mondonico e il Toro di Calleri si presenta ai blocchi di partenza con diversi nuovi volti. In estate sono andati via Annoni, Sottil, Fusi. Mussi e anche Cois, mentre arrivano, tra gli altri: Abedì Pelè, Jocelyn Angloma, Jean-Pierre Cyprien, Rizzitelli e Maltagliati. In panchina c’è Serino Rampanti, ma il volto che nessuno (o quasi) conosce, arriva verso l’autunno: Marco Antonio Aparecido Cipriano, meglio conosciuto come Marcão.

Le tante scommesse azzeccate in estate, spingono Calleri a rischiare ancora: il brasiliano fa un provino contro la Biellese, segna due gol e convince la dirigenza. Fisico possente 187 centimetri d’altezza, per 87 chilogrammi. Arriva in prestito dal Matsubara di Paranà, squadra di Serie C brasiliana, ma per lui l’impatto con il calcio italiano è molto duro.

Marcão aspetta ancora lo stipendio, non ha una casa, non ha nemmeno i vestiti adatti all’inverno di Torino. Silenzi gli dà una mano, lui nel frattempo dorme nei locali della sede. Fa il suo esordio l’11 dicembre 1994, davanti al pubblico del Delle Alpi. Torino-Bari, subentra nel recupero proprio a Silenzi

L’attaccante brasiliano collezionerà soltanto 4 presenze in granata nella stagione ‘94-’95. La sua avventura nel capoluogo piemontese è terminata probabilmente ancora prima di iniziare. Dapprima il ritorno in patria, poi il girovagare per l’Europa sino ad approdare tra le fila dello Spartak Mosca.

Lì Marcão si prende la sua piccola rivincita personale: con il mondo del pallone e forse con il mondo intero. Champions League, 4 gol, una splendida contro lo Sporting. E lo Spartak Mosca passa il girone.

Non un giocatore destinato ad entrare negli annali, ma sicuramente una meteora di cui molti tifosi granata si ricorderanno. Magari non per le giocate, ma per la sua particolare storia, quello sì.

IL TABELLINO

TORINO – BARI 2-0
Marcatori: Abedì Pelé 17′, Silenzi 88′
Torino: Pastine, Pessotto, Lorenzini, Falcone, Torrisi, Maltagliati, Rizzitelli (al 64′ Osio), Scienza, Silenzi (al 90′ Marcao), Abedì Pelé, Cristallini. A disposizione: Simoni, Pellegrini, Sinigaglia. Allenatore: Sonetti
Bari: Fontana, Montanari, Manighetti, Bigica (al 56′ Guerrero), Amoruso, Ricci, Gautieri, Pedone (al 71′ Alessio), Tovalieri, Gerson, Protti. A disposizione: Alberga, Mangone, Magone. Allenatore: Materazzi
Arbitro: Quartuccio di Torre Annunziata
Note: Ammoniti Pedone, Cristallini e Torrisi. Espulso Montanari

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 1 anno fa

    Metà anni 90: al Toro mancava solo comprasse Kikazzè e Dasì Apassagnùn

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jalo - 1 anno fa

    Il tabellino mi mette nostalgia.
    In panchina solo un portiere e due giocatori di movimento 😀

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy