Toro: Una scelta di Vita

Toro: Una scelta di Vita

GRAZIE DI ESISTERE

Gentilissima redazione,

oggi, vedendo i contributi video del vostro sito mi è scattato un
senso di nostalgia ed al contempo di gratitudine per tutto quello
che riuscite a trasmettere a noi tifosi esuli per terre straniere (in
senso metaforico, vivo in Italia ma lontano purtroppo dal cuore
pulsante del nostro Toro ovvero Torino). Grazie, di cuore, per
farci...

GRAZIE DI ESISTERE

Gentilissima redazione,

oggi, vedendo i contributi video del vostro sito mi è scattato un
senso di nostalgia ed al contempo di gratitudine per tutto quello
che riuscite a trasmettere a noi tifosi esuli per terre straniere (in
senso metaforico, vivo in Italia ma lontano purtroppo dal cuore
pulsante del nostro Toro ovvero Torino). Grazie, di cuore, per
farci sentire nonostante tutto a casa! La nostra famiglia granata è qualcosa
di unico ed inimitabile, qualcosa che coinvolge tutto il nostro essere e

trascende la dimensione ludica di quel meraviglioso gioco che è il calcio,
qualcosa che è davvero, senza alcuna retorica,

una scelta di vita!! Voi ci fate vivere tutto ciò e per questo non
possiamo che infinitamente ringraziarvi! Ora e per sempre Forza Toro!!!
Un abbraccio dal Salento,

Giovanni.

 

 

 

 

 

SUL RINNOVO DI SERENI
Carissimi Fratelli GRANATA,come volevasi dimostrare il Presidente Cairo è
stato di parola. Ha sempre detto che per il rinnovo del contratto di quel
Grande portierone che è Sereni non ci sarebbero stati problemi,ed io credo
ha quello che dice Cairo, bisogna solo avere pazienza e credere in questo
Presidente,le cose da fare lui le conosce bene. Purtroppo non tutti la
pensano come me,ma io che sono un vecchio cuore GRANATA nonho dubbi.
Cairo è l'uomo giusto per il TORO e mi piacerebbe che tutti coloro che lo
criticano si rendessero conto che dopo tante sofferenze (non vi nomino

coloro che erano stati Presidente prima del suo arrivo) finalmente vediamo
la luce.
Un Abbraccio fraterno
Ezio C.

 

 

 

 

DANIELE
Ciao a tutti, oggi in una giornata dove la neve inizia a cadere e volendo
rubare spazio alla malinconia ho deciso, dopo forse troppo tempo, di
scrivere di nuovo per tenervi informati su come stanno andando le cose,
lo sento come un dovere verso tutti voi.
Finalmente, e grazie al vostro insostituibile aiuto, si inizia a vedere la fine
la salita. Certo no la soluzione del problema, la malattia esiste e come
sapete non è curabile, ma dopo vari e vani tentativi finalmente si sono
aperte un paio di possibilità lavorative compatibili con la BERGER. Tutta
questa cosa dovrebbe evolvere da Gennaio, in quanto essendo prossime
la feste natalizie di mezzo le ditte interessate farebbero partire il lavoro da
Gennaio e questo posticiperebbe il primo stipendio a febbraio, ma dopo
avere aspettato tanto direi che va bene, l'mportante è che tutto vada in

porto. Senza il vostro AIUTO non sarei mai riuscito ad arrivare fini ad oggi
ed ecco perche, nel ringraziarvi con tutto il mio cuore, vi sprono non mollare
adesso. Sono a conoscenza che molti di voi stanno lavorando sottotraccia
per farmi una sorpresa e vi ringrazio pur essendo allo scuro di tutto, ma
sono allo stesso modo consapevole che insieme supereremo questo periodo
che ci separa dal Natale.
Non nego che la strada è ancora irta di ostacoli, ma ancora con il vostro

appoggio supereremo ancora questo periodo che manca al traguardo finale,
diciamo un arrivo in volata. Certo sono ben consapevole che il momento è
difficile per tutti voi ed è per questo che tutto quello che avete fatto sino ad
oggi, e che ancora farete, per la mia famiglia rimarrà nei vostri cuori per
sempre insieme al mio grande amore per tutti voi, e sono sicuro che questo
natale sarà più bello quando durante i festeggiamenti il pensiero per quello
che avete dato vi tornerà in mente.La cosa che mi colpisce è che tutte
queste buone notizie coincidano con la ripresa del NOSTRO TORO, quasi un
segno del destino. Non la tirerò troppo per le lunghe e la foto che ho
allegato non è casuale, nell'abbraccio di quel gruppo c'è idealmente
l'abbraccio con tutti voi, dal profondo del mio cuore GRANATA come non mai
Con immenso affetto e riconoscenza
Daniele

 

 

 

 

 

PRIMI CONSIGLI PER IL MERCATO
Buongiorno come tutti gli anni di questi si comincia a fare dei voli pindarici
per quello che riguarda il calciomercato è la prima volta che scrivo in
redazione permettendovi di consigliare alcuni acquisti pochi ma buoni.
Innanzi tutto il centravanti con la C maiuscola uno scherzetto al sig. Lotito
visto come si è comportato lui a gennaio portandoci via "fortunatamente"
Bianchi e adesso non sa come confermarlo perché come dicono a Roma non

ha soldi per piagne lo farei con l’acquisto di Pandev giocatore giovane

attualmente con contratto medio ma da sicure garanzie per quello che
riguarda il gol in doppia cifra quello che da tanti anni manca a questa
società, a centrocampo altro giovane della scuderia Lazio Ledesma regista
moderno e con il vizio del gol. Altro giocatore di future garanzie e quel
Granoche della Triestina con i suoi 24 gol mi sembra un buon biglietto da
visita, per il resto penso di aver fatto spendere già troppi soldi virtuali spero
che questi miei consigli chissà se verranno mai lette dalla società sia prese
in considerazioni, ringrazio la redazione per avermi dato questa opportunità
Franco C.

 

 

 

 

 

SONO MOLTO PREOCCUPATO
Se qualcuno mi da il numero del presidente, queste sono le domande che
vorrei fargli:
1) Come è possibile, che dopo 4 anni non sappiamo ancora dove deve
giocare Rosina
2) idem per Barone, che vorrei ricordate a vinto un mondiale dopo 2
campionati strepitosi 3) mai che si veda una schema su calcio d’angolo
4) in difesa ,mai una diagonale
5) mai che si attacchi in superiorità numerica, se un centrocampista parte
palla al piede, gli altri rimangono 25 metri dietro
6) compra Bianchi, invece di fargli fare dei test ,per vedere se è a posto,
lo mette in campo allo sbaraglio, e poi lo relega in panchina (è costato un
patrimonio)
7) vende Comotto e non lo sostituisce
8) mai che le ali (a parte Abate) , vadano a fondo campo e facciano un
cross, ricordo che Rubin con Novellino saltava sempre l’uomo, questo vuol
dire che non provano mai in allenamento
9 ) ha cambiato il preparatore dei portieri e il Sereni dell’anno scorso è
solo un ricordo
10) Di Loreto:piedi rubati all’agricoltura e l'allenatore gli fa battere le
punizioni
11) Abate ha sempre giocato a sinistra ( a parte la partita in nazionale
dove si è infortunato) e lui lo fa giocare a destra
12) se non c’era l’espulsione, sabato saremmo stati di nuovo in inferiorità
numerica a metà campo e come tutte le partite perse, con in suo modulo
4-3-3, avremmo rischiato
13) le punte non incrociano mai
14) mai uno schema su punizione.
Ne avrei altre molte altre ben più radicate, che riguardano la gestione
aziendale, ma già ricevendo risposte su queste sarebbe un passo avanti.
Mi viene da dire: ma in allenamento oltre a dare risposte ai giornalisti e a
distribuire bigliettini ai giocatori…l’allenatore di cosa si occupa! Una cosa è
certe ogni tanto ha la fortuna dalla sua, analizza bene le tre vittorie,
nient’altro!!! Presuntuosamente Vostro
Massimo Brach P.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy