Corriere Torino: “Rampanti: ora che segna Belotti, si può volare in Europa”

Corriere Torino: “Rampanti: ora che segna Belotti, si può volare in Europa”

Rassegna / Le pagine in edicola dedicate ai granata

di Marco De Rito, @marcoderito

Il Corriere di Torino oggi ha intervistato Rosario Rampanti, in occasione del suo settantesimo compleanno: “Settanta. Oggi Rosario «Serino» Rampanti compie settant’anni. Una vita intera dedicata al calcio. Una vita intera, o quasi, dedicata al Toro: «Avevo nove anni quando ho indossato per la prima volta la maglia granata, sono in pochissimi ad avere avuto questo privilegio iniziando da bambini e finendo in prima squadra». Prima calciatore poi allenatore, in entrambi i casi sia nel vivaio che in A”.

L’ex granata poi ricorda i suoi momenti migliori al Toro: “La prima è il gol nel derby segnato da fondo campo, Vladimiro Caminiti lo definì un gol alla Mortensen. Poi gli scudetti Primavera vinti da allenatore. Infine la rinascita del Filadelfia. Ma vorrei aggiungerne un’altra, Denis Law. Era il mio idolo, non dimenticherò mai l’emozione di vederlo giocare insieme a Joe Baker nel Toro”. Sul Toro di oggi Serino si esprime così: “Credo che sia un Toro vero, finalmente aggiungerei. In passato sono sempre stato abbastanza critico, in questo Toro credo perché credo in Walter Mazzarri. Ha già allenato grandi squadre, è una spanna più in alto di tanti allenatori precedenti passati da noi”. Più dettagli sul giornale oggi in edicola.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy