Zappacosta: Torino-Chievo per conquistare definitivamente i granata

Zappacosta: Torino-Chievo per conquistare definitivamente i granata

Focus on / L’esterno cerca continuità dopo le ultime belle prestazioni: anche a Marassi è stato uno dei migliori in campo

5 commenti

Il Torino domenica pomeriggio ospita il Chievo in una sfida che assume notevole importanza visto il periodo non positivo, più sotto l’aspetto dei risultato che quello delle prestazioni, da cui entrambe le formazioni sono reduci. Nonostante abbia avuto la necessità di fare turnover per via del turno infrasettimanale e dunque dei tre impegni molto ravvicinati, è chiaro come Ventura contro i clivensi voglia schierare la miglior formazioni possibile per puntare finalmente al ritorno ai tre punti, a maggior ragione di fronte al popolo granata.

Proprio per questo motivo è difficile in questo momento immaginare un Torino che si privi di Davide Zappacosta nell’undici titolare, nonostante contro la Sampdoria abbiano ottenuto un turno di riposo si Bruno Peres che Molinaro e dunque entrambi siano teoricamente più freschi dell’esterno ex Atalanta. Le recenti prestazioni di Zappacosta la dicono però lunga sul suo momento di forma: a partire dal match contro il Sassuolo il numero 7 ha disputato match di qualità e quantità, creando sempre innumerevoli pericoli sulla fascia. Anche a Marassi l’esterno è stato uno dei migliori in campo ed ha messo in difficoltà la difesa blucerchiata in più di un’occasione, mettendosi in mostra anche in fase di copertura con buoni ripiegamenti ed interventi difensivi importanti.

Zappacosta pagelle di torino-genoa
Una rete stagionale per Zappacosta: all’Olimpico contro il Genoa

Ecco perché la sfida al Chievo si avvicina con l’etichetta della grande occasione per Zappacosta: la sua presenza in campo dal primo minuto come detto non è assolutamente scontata ma il periodo di forma lo premia e relegarlo in panchina potrebbe rappresentare un grosso rischio per il tecnico granata. Dopo aver trovato finalmente la continuità di cui aveva bisogno, l’ex Atalanta ha la possibilità di conquistare finalmente il Toro e la piazza granata con un’altra, importante, prestazione sopra le righe.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ilpalodiBeruatto - 2 anni fa

    Se e’ proprio necessario( ma speriamo di no) sarebbe meglio vendere Peres che Maksimovic perché nel ruolo di esterno siamo coperti da Zappa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …deve crescere ancora molto in fase difensiva…ma credo che in fase offensiva iniziamo a vedere il vero Zappa…quando parte è devastante…tanta roba…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Catlina - 2 anni fa

      Sì. Soprattutto è devastante quando crossa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 2 anni fa

        Concordo, infatti non e’ ancora riuscito a metterne uno decente, nella maggior parte dei casi riesce regolarmente a centrare il difensore.
        …..tanta roba pero’….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ToroLoco - 2 anni fa

          Ma come le vedete le partite?!? Zappacosta quando crossa mette il pallone tagliato in aria ad alta velocità che basterebbe solo spingerla dentro… Se gli attaccanti facessero i movimenti giusti e chiudessero gli occhi forse avremmo fatto qualche
          gol in più!

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy