Benfica, Eusebio Cup: al Torino può succedere la Chapecoense

Benfica, Eusebio Cup: al Torino può succedere la Chapecoense

In Portogallo / Il presidente del club brasiliano colpito dalla tragedia aerea ha confermato l’invito del club lusitano. Nessuna squadra avversaria del Benfica ha mai disputato la prestigiosa amichevole per due anni di fila

2 commenti

Un bel ricordo, quello della Eusebio Cup, per il Torino: era lo scorso 27 luglio quando la squadra del nuovo allenatore Sinisa Mihajlovic si aggiudicò la prestigiosa amichevole in casa Benfica e alzò il trofeo dedicato al grandissimo calciatore portoghese deceduto nel 2014, vincendo ai calci di rigore dopo che la partita, nei tempi regolamentari, era terminata sull’1-1, con una perla su punizione di Adem Ljajic a segno per i granata.

All’Estadio da Luz, il Torino fu invitato per lo storico legame che da sempre unisce i granata al Benfica, l’ultima squadra a giocare contro il Grande Torino, che perì nella tragedia di Superga il 4 maggio 1949 di ritorno da Lisbona. Per l’occasione, nelle ore precedenti al match, era stata scoperta una targa commemorativa allo stadio Do Jamor, l’ultimo che vide le gesta degli Invincibili granata. E’ ormai tradizione, però, che la squadra avversaria prescelta dal club di Lisbona cambi di anno in anno: dal 2008 ad oggi, nessuna squadra è stata invitata per due edizioni consecutive. Prima del Torino, le altre italiane a giocare alla Eusebio Cup sono state l’Inter nel 2008 e il Milan nel 2009.

Ljajic

E la novità delle ultime ore è che per l’edizione 2017, protagonista potrebbe essere la Chapecoense: il club brasiliano la cui tragedia aerea dello scorso 28 novembre ha colpito tutto il mondo, in particolare il mondo granata. La ricostruzione, lenta ma decisa, passa anche attraverso la solidarietà arrivata da tutto il mondo. E il presidente Plinio Filho, al giornale brasiliano Record, ha confessato di aver ricevuto l’invito del Benfica, che tiene a dare un valore simbolico alla scelta dell’avversario per la Eusebio Cup. “Dobbiamo analizzare con cura il nostro calendario dei prossimi mesi, stiamo ricevendo inviti da tutto il mondo per giocare amichevoli”, sono state le parole del presidente. “Ma stiamo lavorando per allestire una rosa in grado di far fronte a tutti gli impegni per potere essere presenti a quanti più eventi possibile. E questo invito del Benfica ci fa particolarmente onore”. Dopo il Torino, dunque, può essere la Chapecoense la prescelta per l’Eusebio Cup.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. elio.bernard_346 - 5 mesi fa

    …… e a TORINO nei festeggiamenti per il FILA un TRIANGOLARE tra TORINO, MANCHESTER UNITED e CHAPECOENSE !!!!?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 5 mesi fa

      Già Elio, sarebbe bello (a prescindere dalle squadre che si invitano…) ma…. Dove si giocherebbe? Il Fila ha una capienza di SOLI 4.000 posti, sufficienti (forse, ma non è manco detto…) SOLO per la Primavera….MA NON PER PARTITE UFFICIALI DELLA PRIMA SQUADRA!!! Non daranno MAI il permesso per questo tipo di manifestazioni!!! MIA STUPIDI ALLA FINE, no? Hanno boicottato il TORO per DECENNI, ANCHE sulla questione del “Fila”….Poi, quando non potevano più farne a meno, hanno concesso il nullaosta per ricostruire MA SOLO UN IMPIANTO DA 4.000 POSTI!!!!! Vergogna!!!!
      MA VA BENE! NOI SIAMO IL TORO!! NON MORIREMO MAI!!! KAMMMOOONNN!!! FV♥G!! SS!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy