Champions League, sarà Monaco-Juventus: Glik è già carico

Champions League, sarà Monaco-Juventus: Glik è già carico

Il sorteggio / Gara di andata al Louis II, ritorno allo Juventus Stadium

9 commenti

Sarà il Monaco di Kamil Glik l’ultimo ostacolo per la Juventus di Allegri sulla strada verso la finale di Champions League di Cardiff. Il sorteggio delle semifinali, andato in scena pochi minuti fa a Nyon, ha messo di fronte i monegaschi, la squadra rivelazione del torneo, contro la Juventus, che ha appena eliminato il Barcellona nei quarti.

Derby personale di grande importanza, dunque, per Kamil Glik, capitano per tre stagioni del Torino. E lui, su Facebook, esprime già la sua carica, postando la foto dell’intervento su Giaccherini che gli costò l’espulsione nel derby del 1° dicembre 2o12, il primo della storia allo Juventus Stadium.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rock y Toro - 6 giorni fa

    Ha culo, la gobba, cioè il culo e la gobba sono un tutt’uno. Spero che il monaco gli faccia comunque un bello scherzo! Forza Kamil!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. al_aksa_451 - 6 giorni fa

    Postare un intervento col quale ha lasciato la propria squadra in dieci in una partita finita 0-3 non mi pare proprio una genialità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoviR - 6 giorni fa

      Ma non hai MAI capito che era intervenuto sul pallone ? E che l’arbitro gobbo lo ha espulso senza giusta causa ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. al_aksa_927 - 6 giorni fa

        Guarda che prendere il pallone non giustifica la gamba tesa, perchè è gioco pericoloso, puoi fare molto male.
        Queesto vale pure in Francia e in Europa in generale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. KanYasuda - 6 giorni fa

          Con queste nuove interpretazioni che hanno una Logica solo per il Calcio Spettacolo come si intende ultimamente, un Difensore non può più giocare.
          Io, un intervento in gamba tesa lo ricordo in un altro modo.
          Un intervento in scivolata è normalissimo che si faccia con la gamba tesa, l’importante è prendere prima il pallone.
          E’ un rischio del Mestiere. Un falegname non consegnerebbe più un lavoro se si giustificasse ogni volta dicendo che ha paura dei denti delle lame che gli servono per sfilare o troncare il legno. Il pericolo è lì, sei tu che devi essere bravo a non farti mozzare le dita.
          Ho capito, meglio difensori come Pepe o Chiellini che sono fallosi per 90 minuti senza che l’arbitro se ne accorga mai…che strano !
          O attaccanti che per non farsi marcare “mordono” o si buttano sempre giù per far capire la pericolosità dell’intervento anche se sono stati semplicemente anticipati.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. al_aksa_222 - 5 giorni fa

            Ma quale nuova interpretazione, la gamba tesa è gioco pericoloso dalla notte dei tempi!
            Quella non è una scivolata, il piede è alto ad altezza caviglia/ stinco, gli si può spezzare una gamba!
            Postare una foto di un gioco pericoloso è da dementi e lo dice pure Ciccio Graziani.
            Io sono sicuro che tu e tutti quelli che lo giustificano, se Chiellini o Bonucci entrassero allo stesso modo (colpendo prima la palla) su Belotti strillereste come aquile!
            Un po’ di coerenza, sennò cosa rimane?

            Mi piace Non mi piace
  3. Filadelfia - 6 giorni fa

    Calma e sangue freddo Kamil! Fai parlare i fatti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. biziog - 6 giorni fa

    GLIK GLIK GLIK
    FORZA CAPITANO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 6 giorni fa

    Glik fa parte del ristrettissimo club di giocatori del toro che hanno trovato poi gloria altrove. Al primo anno a Monaco ha giocato fisso ed e’ arrivato in semifinale di Champions.
    I cerci, darmian, maksimovic invece che fanno? Non facevano meglio a restare a Torino?
    Immobile e Peres almeno hanno giocato titolari fissi, poi vedremo che faranno in Europa l’anno prossimo (dubito che arriveranno ai livelli del Monaco)

    Poi c’e’ tutta la combricola dei medio/inutili, come Martinez a trovar ‘gloria’ negli stati uniti

    E degli altri svenduti in squadre di serie B o quasi (Vives, Bovo, …)

    La dice lunga sulla qualita’ della rosa, o qualcuno esplode grazie alle magie di un tecnico (Ventura) o altrimenti la maggior parte scompaiono nel nulla che erano che sono e che saranno.

    Gli unici personaggi da Champions o Europa League del presente e recente passato sono proprio Hart, Glick, il Gallo magari Ljacic quando gioca bene, tutto il resto e’ propaganda Cairese per fare plusvalenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy