Le mani della Procura sulla Continassa

Le mani della Procura sulla Continassa

Proprio ieri la Procura di Torino é entrata in gioco, convocando e ascoltando alcuni consiglieri comunali, questi, coinvolti a loro tempo nella votazione della variante 277. La stessa, per intenderci, che ha fatto sì che la cessione dei terreni alla Juventus (180mila metri quadri), avvenisse per il prezzo…

Proprio ieri la Procura di Torino é entrata in gioco, convocando e ascoltando alcuni consiglieri comunali, questi, coinvolti a loro tempo nella votazione della variante 277. La stessa, per intenderci, che ha fatto sì che la cessione dei terreni alla Juventus (180mila metri quadri), avvenisse per il prezzo di 0,58 centesimi di euro. Il fascicolo sul caso era giá stato aperto da tempo, proprio perché tale cifra al metro quadro era appars a tanti tendenzialmente bassa.

 

Per ora la Procura vuole soltanto fare chiarezza sulla concessione 99ennale, aggiudicata alla Juventus Fc senza alcun bando di gara.Ad oggi, sono stati ascoltati i consiglieri che al tempo diedero un parere negativo, votando ”no” alla suddetta variante. Una volta comprese le motivazioni di tale rifiuto, la Procura interverrà per ascoltare coloro i queli diedero un parere favorevole, votando ”sì”.

 

In oggetto, come detto in apertura, quegli 0,58 centesimi al metro quadro che ancora oggi – per qualcuno – non rappresentano un prezzo congruo. Vedremo cosa succederà, ad ogni modo, la variante 277, continua a destare perplessità e quindi a far parlare di sé. 

 

Redazione TN

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy