Partite comprate: il Catania in Lega Pro a -12

Partite comprate: il Catania in Lega Pro a -12

Annunciante le sentenze dal Tribunale federale: aumentati i punti di penalità per i siciliani che vedono però premiata la collaborazione. La società tuttavia ha presentato ricorso

9 commenti

Sono arrivate quest’oggi le sentenze del Tribunale federale in merito alle vicende delle partite ‘comprate’ dal Catania nello scorso campionato di Serie B e del filone del calcioscommesse. La società siciliana viene retrocessa in Lega Pro con 12 punti di penalizzazione, invece dei soli 5 proposti da Palazzi. Tutto sommato però la sentenza non è durissima e vuole ‘premiare’ la collaborazione offerta dal presidente Pulvirenti (inibito per 5 anni) che ha confessato di aver effettivamente combinato 5 delle 6 partite incriminate. Mano molto più pesante invece calcata su Teramo e Savona che hanno fino all’ultimo negato la combine del match che aveva regalato al Teramo la promozione in B: entrambe ripartiranno dalla Serie D, seppur senza punti di penalizzazione. Tutte e tre le società hanno annunciato che presenteranno ricorso in appello. Il Catania nel frattempo si prepara anche per la partita di questa sera in Coppa Italia contro il Cesena: la sfida riguarda direttamente il Torino visto che la vincente affronterà proprio i granata nel quarto turno della coppa nazionale.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 2 anni fa

    Cara Redazione, per favore potete togliere quella foto del (sic) presidente dello scomparso Catania dall’articolo? Ogni volta che si apre il TN Out News, compare come per magia ( nera) questa bella faccia da Bad’e Carros, che può fare pigliare un colpo ai deboli di cuore. Di questi tempi poi….. :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 2 anni fa

    Mah forse sono io che non sono allineato al comune pensiero, ma sarei dell’idea di fare una pulizia totale.
    Come in questo caso, non c’è alcun dubbio, ma solide certezze quindi?
    Via pulvirenti inibito a vita e Catania cancellato dai campionati, fuori.
    Per sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 2 anni fa

      Sulla seconda affermazione non sono d’accordo, ma tutti i condannati, anche per una colpa Attiva minima, devono essere inibiti a vita. E il catania penalizzato. Certo che però se la penalizzazione è farli finire in Serie C, dove sarebbero finiti giocando se non avessero rubato le partite, allora non è che cambi poi molto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maraton - 2 anni fa

      per una volta non sono d’accordo con te. piazza pulita con i vari “personaggi” coinvolti, ma la società no. non puoi penalizzare tutta una città per 4 delinquenti. almeno io la penso così 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 2 anni fa

        Ciao maraton, ma sai in ogni città ogni club può nascere da zero, quindi io continuo a pensare che bisognerebbe ( in casi ovviamente acclamati come questo, ed alcuni altri esempi del passato : vedi Moggi bettega e giraudo) spianare tutto.
        Passarci la ruspa sopra, poi per carità ogni città ha diritto di edere rappresentata, ci mancherebbe.
        Ma in maniera degna e onesta, tutto qui :-)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 2 anni fa

          Essere rappresentata …. Avevo scritto 😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadentr_977 - 2 anni fa

    eh si! magari gli danno pure un vitalizio come pentito,a sto mafioso !!!in terza categoria lo dovevano spedire il catania ma si sa che in italia la giustizia non vale una sega!vedi i gobbi…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. magnetic00 - 2 anni fa

    pulvirenti è stato premiato per aver collaborato……. uno confessa di aver combinato partite ed è una collaborazione???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 anni fa

      ma siamo in italia…che ti aspettavi????

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy