Tommasi: ”Non ci sono le condizioni perchè si giochi”

Tommasi: ”Non ci sono le condizioni perchè si giochi”

Con diciotto voti contrari e soltanto due a favore, quelli di Siena e Cagliari, l’Assemblea di Lega ha respinto la firma del contratto collettivo. Oltre al nodo riguardante l’articolo 7 (sui fuori rosa) che secondo la Lega dovrebbe prevedere l’autonomia da parte dello staff tecnico di organizzare gli allenamenti dei giocatori, l’altro punto caldo è quello dell’articolo 4, sul contributo di solidarietà. Per i club quest’ultimo dovrebbe…

Con diciotto voti contrari e soltanto due a favore, quelli di Siena e Cagliari, l’Assemblea di Lega ha respinto la firma del contratto collettivo. Oltre al nodo riguardante l’articolo 7 (sui fuori rosa) che secondo la Lega dovrebbe prevedere l’autonomia da parte dello staff tecnico di organizzare gli allenamenti dei giocatori, l’altro punto caldo è quello dell’articolo 4, sul contributo di solidarietà. Per i club quest’ultimo dovrebbe essere a carico dei giocatori.

Tommasi lo aveva detto, ‘senza firma c’è lo sciopero’. Uno sciopero che dunque è sempre più probabile. Abete cercherà, ancora una volta, di intervenire e mediare. Ma vista l’alta percentuale di società contrarie, questo potrebbe non bastare.

 

***

Dure le reazioni da parte delle società, all’uscita dall’Assemblea di Lega. I club di A sembrano non voler cedere e in questo momento Maurizio Beretta è rientrato in Consiglio Federale. Proprio al termine del Consiglio (ultimo tentativo utile a trovare una soluzione) terrà una conferenza stampa il presidnete della Figc, Giancarlo Abete.

Nel frattempo il Consiglio federale è stato aggiornato a domani alle ore 11. E proprio del rinvio ha parlato il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi. “Consiglio domani? Non vedo cosa possa cambiare. Al momento non ci sono le condizioni perchè si giochi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy