Adem Ljajic, voto 6.5: tra alti e bassi, un nuovo ruolo e gol importanti

Adem Ljajic, voto 6.5: tra alti e bassi, un nuovo ruolo e gol importanti

Il Pagellone di TN / Il talento serbo pecca in discontinuità, ma una volta trovata la giusta collocazione tattica si dimostra nuovamente uomo in più

di Redazione Toro News

Manca sempre meno giocatori al completamento del nostro “Pagellone di TN”: oggi pomeriggio è il turno di Adem Ljajic, il numero 10 granata, arrivato sotto la Mole come il giocatore più pagato dell’era Cairo. Il serbo ha subito trovato posto nel 4-3-3 disegnato inizialmente dal tecnico serbo, e dopo una primissima parte di campionato in cui ha dovuto scontare un infortunio, Ljajic è diventato un punto di riferimento.

La partita che segna il battesimo con gol di Ljajic in Serie A e quella con il Palermo, all’andata: il serbo mette a segno una doppietta di grandissima qualità, ribaltando il risultato. Nel periodo invernale, si assiste alla prima vera flessione del talento classe ’91, che si dimostra poco decisivo e fuori dai giochi per attitudine propria ma anche per un ruolo che ormai lo confina ai margini del gioco, come da lui stesso ammesso a posteriori. Mihajlovic, allora, decide di cambiare modulo in 4-2-3-1, e da trequartista centrale è tutta un’altra storia: Ljajic torna a segnare e a fare segnare, riuscendo anche a trovare la spettacolare rete del vantaggio granata al derby di ritorno. In tutto, 10 gol in campionato per lui – e un 6.5 che avrebbe potuto essere più generoso se il giocatore si fosse dimostrato più continuo.

Adem LJAJIC
Campionato Coppa Italia
Presenze 33 3
Gol 10 2
Assist 8 0
Minuti giocati 2521 208
Ammonizioni 5 0
Espulsioni 0 0
VOTO: 5.5
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. iugen - 1 anno fa

    Un talento che raramente si è visto al Toro negli ultimi anni. Può decidere le partite con una giocata, ma a causa della discontinuità non era il caso di costruirgli la squadra attorno o quasi, come ha fatto Mihajlovic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. jade verum - 1 anno fa

    Idolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 1 anno fa

    chi l’ha scritto questo? miha? 6–

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Akatoro - 1 anno fa

    Son d’accordo con abatta, la sufficienza sarebbe ok per un giocatore normale, ma con uno che ha i suoi piedi ci si aspetta di più. La cosa importante però è che il finale di stagione è stato buono, e speriamo che continui così l’anno prossimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 1 anno fa

    Da un giocatore come lui è giusto pretendere molto di più… 6 e mezzo in pagella per cosa? ha giocato la metà delle partite al di sotto della sufficienza, alcune di queste al limite della decenza! l’incrocio dei pali lo puoi trovare contro il Pescara come contro la Ggiuve, ma non è questo il punto… se un giocatore tecnicamente cosi forte sparisce per 3-4 mesi che si fà? si gioca in 10? per me Ljaic quest’anno non raggiunge la sufficienza, ma proprio per niente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Flower17 - 1 anno fa

      Che esagerato che sei ……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rocket man - 1 anno fa

      E in più, per favorirlo è cambiato il modulo, cosa che però ha penalizzato Belotti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrimo - 1 anno fa

        Secondo me Belotti più che dal cambio di modulo è stato penalizzato dagli avversari che abbiamo avuto a fine campionato e dalle motivazioni che avevamo alla fine come squadra (infatti con Sassuolo e Crotone ha segnato…).

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy