Ajeti, tra sfortuna e possibili sostituti

Ajeti, tra sfortuna e possibili sostituti

Focus On / Il difensore è incappato in due infortuni ravvicinati che lo hanno messo in difficoltà: ora potrebbe anche arrivare un altro centrale difensivo…

Ajeti

Il Torino è stato colpito da diversi infortuni nel corso della preparazione alla stagione che è da poco cominciata: uno dei tanti giocatori a rimanere fermo per diverso tempo e che ancora non è a disposizione per il match contro il Bologna è Arlind Ajeti, difensore granata che ha riscontrato diverse difficoltà durante gli allenamenti, fermandosi nelle prime amichevoli e facendo anche molta fatica recuperare la condizione ideale per tornare in campo. Oltre alla sua situazione fisica, che resta anche avvolta in una coltre di mistero per il momento, si avvicina per l’albanese un’ombra: in questa fase finale di mercato potrebbe arrivare un altro difensore centrale, che potrebbe prendere il suo posto nelle gerarchie della difesa granata.

DOPPIO INFORTUNIO – Dopo il primo infortunio delle prime amichevoli, la situazione di Arlind Ajeti si è aggravata, con una successiva lesione muscolare che ha impedito al giocatore di essere disponibile per la trasferta di Milano della scorsa settimana: l’ultima lesione, però, rimane ancora con una parte di mistero perché gli esami strumentali non sono ancora stati effettuati da parte dei medici della squadra granata e perciò non si sa né l’entità del danno né il tempo del recupero per il difensore. Nonostante questo, però, Ajeti non dovrebbe tornare disponibile prima di due settimane circa, fattore che sta spingendo i granata a riaffacciarsi in modo attento sul mercato.

2016_07_10_TORO_SISPORT-47

TANTI NOMI… – Sono stati fatti diversi nomi per la difesa granata, da Izzo per finire a Vida: sicuramente l’arrivo di un difensore centrale è legato strettamente alla cessione di Nikola Maksimovic, che sembra ormai più che imminente. Per questo motivo Arlind Ajeti potrebbe trovarsi di fronte ad un grande problema: l’albanese rischia di vedere sempre meno spesso il campo, a causa della sua condizione e perché Mihajlovic ha bisogno di alcune certezze che Ajeti stenta a dare. Nei prossimi giorni si vedranno i risultati degli esami e gli eventuali miglioramenti del difensore granata: la situazione è alquanto delicata.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 5 mesi fa

    Visto che, volenti o nolenti, fa parte ormai della famiglia granata, attendiamo fiduciosi il suo pieno recupero, se mai accadrà, per vederlo all’opera con una certa continuità. Se il Torino continua ad essere un porto di mare, dove si va e si viene con troppa facilità, il massimo traguardo possibile non può che essere una risicata salvezza, contando anche sulle disgrazie altrui (Crotone, Palermo, ecc.).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tenente Sheridan - 5 mesi fa

    Eh si, come direbbe qualcuno:

    “Non tutte le ciambelle vengono con il buco”…!!!

    Ma state tranquilli, è arrivato a parametro zero con un triennale da 500.000 euro lordi + eventuale opzione per il biennio successivo, dunque se dovesse dimostrarsi una “pippa” Cairo riuscirà, come minimo, a chiudere in pareggio ma, vista l’indole del “madrogno”, sono convinto che riuscirà a tirare fuori una plusvalenza anche da costui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 5 mesi fa

    Dai che al CTO ne hanno di OCCASIONI da non perdere. Magari dai indietro pure Avelar e siamo a posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ajeti666 - 5 mesi fa

    C’è 1 mezza veritá in quello che dici, non è il caso di ajeje, ma il gioco fisico e dispendioso di miha logora velocemente il fisico e le forze, prepariamoci a 1 caterva d’infortuni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sysma_558 - 5 mesi fa

    A me tutti questi infortuni mi cominciano a puzzare di preparazione sbagliata. Il serbo con tutto il suo mega staff non ha lavorato bene nemmeno sulla preparazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. torino0405 - 5 mesi fa

    Peccato…a me Ajeti piace. Forza Arlind!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ajeti666 - 5 mesi fa

    ARMA LETALE! A questo quando torna in condizione fumano! Cià la zappa l’aratro e pure il rostro ,valore aggiunto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Dani toro - 5 mesi fa

    Certo che se continuano a prendere dei rimpiazzi,non potremo mai spiccare il volo.dai su,cosa pretendiamo,possibile che a ogni sessione dobbiamo prenderci in carico un caso umano?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. gian.ca_308 - 5 mesi fa

    Svincolato da una squadra retrocessa e con la peggior difesa…ora pure rotto…certo che a volte il diavolo fa le pentole e pure i coperchi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gam66 - 5 mesi fa

      Si, ma che aspettano a fargli i controlli strumentali????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SOLOLAMAGLIA - 5 mesi fa

        Il compressore

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy