Atalanta-Torino: la svolta al primo crocevia stagionale

Atalanta-Torino: la svolta al primo crocevia stagionale

Tre punti da ricercare su uno dei campi più difficili. I nerazzurri hanno raccolto tredici punti su quindici disponibili

Domenica 22 novembre è la data di Atalanta-Torino. Dopo un periodo difficile, i granata di Ventura devono essere pronti a ripartire e lasciarsi alle spalle le ultime sei giornate, che hanno ridimensionato la grande partenza della truppa di Ventura.

FORMA SMAGLIANTE… – Ma non sarà certo una passeggiata domenicale quella dei granata, perché l’avversario in questione, l’Atalanta, sta passando un buon momento di forma. L’ultima partita ha visto gli uomini di Reja spaventare a San Siro il Milan (che arrivava da tre vittorie di fila); la classifica dice settimo posto, a pari merito con la Juventus e tre punti sopra il Torino: frutto di 5 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte.

Atalanta-Torino
Quagliarella, Maxi Lopez e Glik nell’ultima a Bergamo

… E CAMPO INVIOLATO – A rendere l’idea di quanto l’impegno sarà gravoso per i granata, c’è il dato che parla di un “Atleti Azzurri d’Italia” ancora inviolato in questa stagione. Sul terreno di Bergamo, Reja ha fin qui sconfitto Frosinone, Sampdoria, Carpi e soprattutto Lazio, e pareggiato col Verona (peraltro subendo la rete del pari a tempo scaduto). Tredici punti su quindici disponibili raccolti in casa da Papu Gomez e compagni fanno pensare che quella di domenica sia una partita che arriva non esattamente nel momento più propizio per i granata.

 All’Atleti Azzurri d’Italia, i granata avranno bisogno di una prestazione sopra le righe, in modo tale da riprendere le fila di quel bellissimo percorso che è cominciato a fine agosto. E’ necessaria una svolta, che dovrà essere però ricercata in quello che al momento è uno dei campi più difficili della Serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy