Attacco, c’è vasta scelta

Attacco, c’è vasta scelta

di Valentino Della Casa

Quando tornò al Toro disse con grande entusiasmo, ma anche grande schiettezza: “Meglio tardi che mai”. Ora Luigi Scaglia ha bisogno di qualche allenamento per poter entrare nei meccanismi del complesso modulo di Lerda, ma la duttilità del giocatore e la grande voglia di scendere in campo stanno sicuramente aiutando il ragazzo a reinserirsi…

di Valentino Della Casa

Quando tornò al Toro disse con grande entusiasmo, ma anche grande schiettezza: “Meglio tardi che mai”. Ora Luigi Scaglia ha bisogno di qualche allenamento per poter entrare nei meccanismi del complesso modulo di Lerda, ma la duttilità del giocatore e la grande voglia di scendere in campo stanno sicuramente aiutando il ragazzo a reinserirsi in un contesto, che già in parte conosceva e nel quale assolutamente voleva fare ritorno.

La concorrenza che però dovrà battere il laterale ex Brescia non è poca, né qualitativamente irrilevante, soprattutto se consideriamo che il mister granata sta anche studiando una nuova posizione più offensiva per Obodo, che giocoforza ridurrà qualche possibilità per chi offensivo lo è già.

Inoltre Sgrigna, Lazarevic e, all’occorrenza, anche Stevanovic (oltre ai due terzini D’Ambrosio e Filipe) potrebbero essere dirottati sulla fascia destra (Scaglia giocherà molto probabilmente in quella zona, vista la volontà del mister di schierare gli esterni con i piedi “invertiti”, per permettere loro di rientrare e andare al tiro). Con così tante alternative la concorrenza non può che fare bene e stimolare tutti quanti a farsi notare.

Va detto che, in realtà, il reparto più abbondante (ma questa volta non per mancanze sul mercato) è proprio quello offensivo, dove Lerda, data anche la dispendiosità a livello fisico derivata dal modulo adottato, potrà scegliere su una vastissima rosa di alternative. Già contro il Sassuolo, ad ogni modo, gli esperimenti (che non si sono potuti fare in sede di precampionato) potrebbero terminare ed un abbozzo di prima squadra inizierà a vedersi. Sperando che finalmente il Toro riesca a trovare quel giusto equilibrio tanto invocato e non ancora del tutto pervenuto.

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy