Baselli 5,5: manca continuità, il girone di ritorno per il salto di qualità

Baselli 5,5: manca continuità, il girone di ritorno per il salto di qualità

Il Pagellone di TN / Qualche ottima prestazione, ma anche un lungo periodo sotto tono: ora Baselli deve ritrovare continuità

di Redazione Toro News

Luci e ombre. Potrebbe essere descritta in questo modo la prima metà di stagione di Daniele Baselli. Dopo un finale di campionato vissuto da protagonista assoluto. Sotto la guida di Mihajlovic, il classe 1992 aveva vissuto una vera e propria metamorfosi che lo aveva portato a diventare uno delle certezze più solide nel centrocampo del Torino. Fin qui però il talento ex Atalanta non è riuscito a ripetersi, o meglio, non appieno, per quello che le sue qualità gli potrebbero permettere.

Le prime 5 partite della nuova stagione vissute ad alti livelli, poi l’espulsione al derby ha fatto spegnere la luce. Da quella sera di settembre, il numero 8 granata ha vissuto un periodo altalenante: troppe prestazioni caratterizzate da alti e bassi, che sono valse al Torino qualche occasione sciupata di troppo. Niente di drammatico, sia chiaro, ma visto il talento e la classe mostrata da Baselli dal suo approdo sotto la Mole, era forse lecito attendersi qualcosa in più.

Spal v Torino FC - Serie A

 

Sono 18 le presenze raccolte sin qui da Baselli, per un totale di 1467′ giocati tra campionato e Coppa Italia. Dati che manifestano ulteriormente la fiducia che Sinisa Mihajlovic riponeva in lui: che fosse con il centrocampo a due o a tre interpreti, il ragazzo di Bergamo era sempre al suo posto con il tecnico serbo al timone. E con l’arrivo di Mazzarri le cose non sembrano essere cambiate: contro il Bologna il classe ’92 è stato schierato al posto che ormai si è guadagnato di diritto, tornando ad esprimersi su buoni livelli. Un buon viatico per quel che potrà essere il girone di ritorno.

Anche quest’anno inoltre i gol non sono mancati: se nei campionati precedenti Baselli aveva abituato tutti a un inizio col botto, quest’anno i due gol segnati sin qui in Serie A sono arrivati contro Sampdoria e Chievo. Due reti fondamentali per le squadra, ma che non sono stati sufficienti per trascinare la squadra alla vittoria. Insomma, qualche buono spunto fine a sè stesso ormai non può più essere sufficiente: manca ancora il tanto auspicato salto di qualità per un giocatore che può e deve essere leader. Ora i buoni propositi per l’anno nuovo sono chiari: ritrovare la giusta continuità e consacrarsi come valore aggiunto nella mediana del Torino.

DANIELE BASELLI Serie A Coppa Italia
Presenze/minuti 16/1325′ 2/142′
Cartellini gialli 5 0
Cartellini rossi 1 0
Gol  2 0
Assist  0 0
Voto: 5,5
9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 8 mesi fa

    Baselli sarà meglio che si dia da fare, se non vuole aggiungersi alla lunga lista di “dolorose cessioni” e ritrovarsi a fare la carriera dei vari Bruno Peres, Benassi e Maksimovic, dove chi non gioca vorrebbe essere ceduto al Benevento e chi gioca farebbe più bella figura a non farlo!
    Di questi che passano l’estate a fare tira e molla sul rinnovo contrattuale ne ho un pò le balle piene… gente che corre la metà e guadagna il doppio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 8 mesi fa

    Avevo molte aspettative e credevo molto in questo ragazzo: purtroppo, non sta dando quello che è nelle sue potenzialità, per cui deve dimostrare nel girone di ritorno di essere da Toro… altrimenti arrivederci e grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 8 mesi fa

    Per me è, purtroppo, è stato da 5.
    Non ricordo una sola partita degna di nota, ivi compresa la partita col Bologna.
    Spero si riprenda presto altrimenti sono d’accordo con chi dice che puo’ anche partire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 8 mesi fa

      purtroppo concordo :-(

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 8 mesi fa

    Se non gira manco con mazzarri e il centrocampo a 5 e’ ora di salutarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cuneese67 - 8 mesi fa

    è l’unico ad avere piedi buoni consigli mazzarri può e se è fra i pochi ad avere un mercato ci sarà un motivo. no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Michele Nicastri - 8 mesi fa

    Ecco chi si può vendere se arriva un’offerta valida: Baselli o Valdifiori, per prendere un centrocampista con altrettanti piedi ma molto più fisico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 8 mesi fa

      d’accordo. Il problema sarebbe comprare uno forte subito….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 8 mesi fa

      Qualcuno valido in Europa che fa panchina ci sarà che possa venire in prestito.
      Bisogna solo cercarlo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy