Belgio-Italia: gli azzurri cadono, Padelli in panchina

Belgio-Italia: gli azzurri cadono, Padelli in panchina

Nazionali / Azzurri dai due volti sconfitti 1-3 dai capofila del ranking FIFA. Nessuna opportunità per il portiere granata

4 commenti

Era partita alla grande l’Italia di Antonio Conte, che ieri è andata alla corte del Belgio, numero 1 nel controverso ranking FIFA. Gli azzurri erano subito passati in vantaggio con un gol di Candreva, perdendo però successivamente metri in campo fino a subire la rimonta, partita con un’incornata di Vertonghen al 13′ e conclusa in un secondo tempo in cui Darmian e compagni sono stati schiacciati nella propria metà campo dai Diavoli Rossi, i quali hanno dimostrato che c’è più di un motivo se guardano tutti dall’alto in basso, almeno nelle classifiche teoriche: talenti come Hazard, Lukaku, De Bruyne (ispiratore del primo gol e marcatore del secondo) sono merce rara in giro per il mondo. Il Belgio ha prima spinto e poi concluso: il centrocampista del City ha firmato il sorpasso al 74′, mentre è stato Batshuayi a chiudere i conti all’82’.

Nessuna opportunità per Padelli, chiuso da Buffon, da Sirigu e in ballottaggio con Perin per il ruolo di terzo portiere. La strada verso Francia 2016 è ancora lunga, e sarà soprattutto in granata che il portiere di Lecco dovrà dimostrare di meritare un posto tra i partecipanti all’Europeo.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. magnetic00 - 1 anno fa

    vedere il parrucchino che becca tre pere……….gioia impagabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …avete visto Buffon coi piedi ? …è meglio o peggio di Padelli ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 1 anno fa

      Il portiere deve parare con le mani……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 1 anno fa

      Basta sei un blasfemo. A parte che è un gobbo ma non fare certi paragoni, sei ridicolo!!;

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy