Benevento-Torino, sfida quasi inedita: unico precedente nel 1982

Benevento-Torino, sfida quasi inedita: unico precedente nel 1982

Granata e giallorossi si sono sfidati solamente una volta nella loro storia, nella Coppa Italia 1982/1983: decise Beppe Dossena

7 commenti

Benevento-Torino: una gara quasi inedita – quella che andrà in scena domenica al Vigorito. Granata e campani, infatti, si sono incrociati una sola volta nella loro storia, ben 35 anni fa. L’unica sfida tra le due compagini, infatti, si è tenuta proprio in casa dei giallorossi – il 1 settembre del 1982.

Era la quarta gara del Girone 1 di Coppa Italia, e i granata cercavano una vittoria per consolidare il primo posto del girone. Il Benevento, però fa capire subito che non sarà giornata facili per i ragazzi di Bersellini, e al 43′ passa a sorpresa con gol di Carboni. I granata si scuotono nella ripresa, pareggiando con Galbiati e siglando il definitivo 1-2 con Dossena, completando la rimonta. Anche grazie a quella vittoria, i granata si qualificarono agli ottavi di finale della Coppa Italia 1982/1983, perdendo poi in semifinale col Verona.

BENEVENTO – TORINO 1-2 (1-0)

Marcatori: 43‘ Carboni (B), 58′ Galbiati (T), 79′ Dossena (T)
Benevento
: Tarocco, Olivotto (al 22′ Lomonte), Ventura, Finotto, Cacitti, Laurenti, Salvatori (all’82’ Bonetto), Orati, Borri (al 74′ Mottola), Zitta, Carboni. All.: Bean.
Torino: Terraneo, Corradini, Beruatto, Ferri, Danova, Galbiati, Ermini, Dossena, Selvaggi (all’83’ Rossi), Hernandez, Borghi (al 46′ Bonesso). All.: Bersellini.
Arbitro: Benedetti di Roma.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. charles - 3 mesi fa

    che fosse un Toro cosi’ scarso ,come tu scrivi, non direi proprio. Quello era il Toro della mitica ed indimenticabile remontada nel derby contro i gobbi da 2-0 a 3-2 in 4′ . dell’8° piazzamento in campionato, e di un’assurda semi-finale persa in casa contro il Verona. Record di presenze : oltre 50.000 spettatori al mitico Comunale, proprio quel giorno di marzo in cui abbiamo “demolito” la gobba.Non e’ un mistero della fede…erano solamenyt i tempi, migliori sicuramente di adesso !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 mesi fa

      Guarda, per me sono stati anni bellissimi alla stadio, un pò perchè ero un ragazzino che andava già da solo alla partita, un pò perchè in curva ci passavo praticamente tutta la giornata, compreso quel giorno di marzo ovviamente!
      Però quel derby è stato un miracolo che la scienza ancora oggi fatica a spiegare, cosi come non sono mai stati in grado di spiegarlo gli interpreti, da una parte e dall’altra! Però io quella stagione me la ricordo benissimo… tante cose belle ma anche tante cose parecchio discutibili, ottavo posto incluso a 30 punti in 30 partite, quando in coppa uefa si andava se facevi secondo o terzo. Il Toro di quegli anni, come rendimento, è molto simile al Toro di adesso e in semifinale di coppa italia ci finivi perchè si faceva a gironi comprendendo squadre di serie b e serie c, e poi andata e ritorno in tutti i turni successivi determinati a sorteggio. Ad oggi le prime 4 in campionato hanno già i quarti di finale assicurati, non c’è nemmeno più competizione…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 3 mesi fa

        …erano tempi diversi (per me migliori) e se volevi vedere il Toro andavi alla partita. In tv ti vedevi giusto il servizio di 3 minuti a 90esimo minuto, sempre se il pulmann lo prendevi al volo e non lo perdevi, altrimenti… a casa ci arrivavo alle sette di sera, cena e poi a letto distrutto… che domani c’è scuola!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 3 mesi fa

    Mamma mia che formazione… e noi oggi stiamo a lamentarci del mercato! C’era giusto Dossena e Galbiati a tenere per mano la squadra, oltre al buon Ferri che menava botte da orbi! Beruatto correva, correva e poi crossava in piazza d’Armi, Borghi era un fantasma, Hernandez in certe partite sembrava un campione, poi spariva per un mese, Corradini si addormentava con la palla in mezzo ai piedi, Terraneo una la prendeva e due le mancava… eppure la curva era piena! misteri della fede…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatissimo - 3 mesi fa

      …Intanto quella squadra “operaia” fu capace di realizzare 3 gol in 3 minuti in rimonta ai gobbi in una uggiosa domenica di fine marzo! Inarrivabile! Nella semifinale di CI contro il Verona c’erano oltre 42.000 spettatori…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 3 mesi fa

        certo… abbiamo fatto anche 1 punto nelle ultime 6 giornate (0-0 in casa all’ultima di campionato con la gente sdraiata sugli spalti che prendeva il sole!) facendo partite da terza categoria, perdendo contro chiunque!
        Ma ripeto… andava bene anche cosi… oggi invece sembra che niente possa mai andar bene…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatissimo - 3 mesi fa

    …perdendo poi in semifinale col Verona…Una semifinale assurda quella: andata vittoriosi 1-0 al Bentegodi…Praticamente al ritorno eravamo sicuri della finale e ci permettemmo pure il “lusso” di andare in vantaggio per poi perdere partita e qualificazione per 1-2…Come piansi! :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy