Bologna-Torino 2-2, la moviola: spinta di Nagy su Izzo, ma Banti sorvola

Bologna-Torino 2-2, la moviola: spinta di Nagy su Izzo, ma Banti sorvola

Moviola / Il contatto è punibile con il penalty, ma il VAR non viene utilizzato. E Baselli rischia il secondo giallo

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino ha impattato contro il Bologna allo stadio Dall’Ara, nonostante avesse acquisito un doppio vantaggio che poteva bastare per arrivare ai tre punti. Invece è arrivata un’incredibile rimonta da parte degli uomini di Inzaghi, che hanno rovinato i piani al Toro di Mazzarri. Tuttavia, nell’analizzare in maniera esaustiva la partita contro il Bologna, c’è anche da sottolineare il fatto che ai granata manchi probabilmente un calcio di rigore. Nel corso dell’intero match, la direzione di Banti è stata buona, ma in quella circostanza non è stato perfetto.

Bologna-Torino 2-2, Mazzarri: “Siamo dei polli. Dovrei martellare di più”

RIGORE – Al 44′ del secondo tempo, Armando Izzo si trovava nell’area del Bologna in occasione di un calcio d’angolo. Dopo una serie di rimpalli, il difensore prova ad impattare il pallone di testa, ma si ritrova per terra, colpito alle spalle da un avversario – nello specifico, Nagy. Banti lascia proseguire, le proteste di Izzo non tardano ad arrivare ma il direttore di gara non controlla neppure il VAR. E, consultando il regolamento, si apprende che: “Una spinta con vigoria sproporzionata causa un calcio di punizione diretta o, se avviene in area, di un calcio di rigore“. Non c’è molto spazio per le interpretazioni, perché la spinta nei confronti di Izzo è evidente, e quello doveva essere un penalty in favore del Toro.

MAZZARRI – Questo non toglie che, come Mazzarri ha giustamente ricordato, il Torino doveva riuscire a superare il Bologna anche senza quel rigore. «Una spinta di sicuro forte (di Nagy, ndr). Il mio difensore l’ha definita clamorosa. Ma non mi attacco a questo: si doveva vincere comunque, rigore o non rigore», ha detto il tecnico nel post-partita. Certo, però ad un minuto dalla fine del tempo regolamentare, un calcio di rigore avrebbe potuto senza dubbio riscrivere l’intera gara, ma questo non è successo a causa di una scelta discutibile del direttore di gara Banti. Che per il resto ha diretto la gara con un metro omogeneo, fischiando solo quando inevitabile. Una direzione all’inglese, si può definire; e ne ha beneficiato anche Baselli, che è andato vicino a raccogliere il secondo giallo, con uno sgambetto a Danilo nella sua area di rigore.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Akatoro - 4 settimane fa

    2 punti persi a Udine, 2 a Bologna, uno contro la Roma…. Dove saremmo adesso al netto degli errori arbitrali? Verissimo che siamo stati polli a cacciarci nei guai da soli, ma se c’è rigore va dato. Oggi con quei5 punti in più saremmo quarti a un punto dalla terza, e la squadra di sicuro avrebbe un’altra consapevolezza del proprio potenziale (meritatamente quarti senza neanche giocare al meglio).
    Torino e Atalanta le più penalizzate, o coincidenza o i posti per l’Europa sono già assegnati a tavolino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fog127 - 4 settimane fa

    e i 22 falli contro e 10 a favore ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Conta7 - 4 settimane fa

    Ieri ho visto assegnare rigori spulciando al VAR con il binocolo per vedere i contatti tra gli scarpini (vd Frosinone e la Fiorentina, nuova regina del piagnisteo..), di sicuro l’episodio di Izzo era quantomeno meritevole dell’on-field review.
    Su questo famoso “protocollo” sono arrivato alla conclusione che c’è la volontà a monte di lasciare un margine in cui nessuno capisce cosa succede (quando applicabile o meno e che cosa si dicono l’arbitro e gli addetti VAR), perchè certe cose francamente non si spiegano.

    Detto ciò, questo è il “male minore” della partita di ieri, come ha giustamente sottolineato Mazzarri…
    E’ l’ennesima testimonianza che non ne va dritta una in questo periodo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13974210 - 4 settimane fa

    Quei rigori si concedono solamente a chi indossa il pigiama a righe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Oni - 4 settimane fa

    Non ci sono attenuanti se si sbagliano gol davanti la porta vedi Belotti Zaza e si regalano gol ma è possibile che ogni partita c’è ne Abbiamo sempre una e mai guardano sto var mi sa che a parlar troppo fa male e domenica abbiamo la viola che è abbonata al var a favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro71 - 4 settimane fa

    Ogni volta il Var col Toro non viene utilizzato. Il regolamento non è mai applicato a nostro favore. È ora di finirla meritiamo più rispetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALEgranataALE - 4 settimane fa

    Inutile cercare alibi partita finita sul 2-0 .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. parodifran_349 - 4 settimane fa

    Anche a me era sembrato rigore netto in diretta.
    E infatti, rivedendolo è così. Ha ragione Mazzarri a dire che non ci si deve attaccare a questo, certo è che avremmo due punti in più, meritati alla luce della prestazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. marcocalzolari - 4 settimane fa

    È rigore netto su Izzo.
    Nel corner precedente Izzo aveva preso palla in area, in quello dopo viene spinto, nettamente.
    E la spinta in area è rigore, questo dice il regolamento.
    Polli noi sì, ma gli arbitri se possono ci danneggiano, SEMPRE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Bischero - 4 settimane fa

    Ma che spinta… Quello non é rigore. Ne diamo 25 a partita di rigori così allora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. plexy67 - 4 settimane fa

      Infatti molti rigori andrebbero dati,punto.Che modo di interpretare il regolamento è?Scusami ma sono in disaccordo perchè quando è fallo si fischia,se è in area è rigore,non vedo il problema…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy