Bonaventura, è lui il vero top-player del Milan di Mihajlovic

Bonaventura, è lui il vero top-player del Milan di Mihajlovic

Torino-Milan / Due gol e tre assist in sette partite: Bonaventura il valore aggiunto di un Milan che non decolla

Non  Bacca, pagato 30 milioni. Non Luiz Adriano, pagato 8 milioni. Non Bertolacci, (stra)pagato 20 milioni di euro. E nemmeno Romagnoli, pagato 30 milioni. Il top-player del Milan non è straniero ed è stato pagato poco in relazione al rendimento offerto in queste prime sette partite di campionato.

Stiamo parlando di Giacomo Bonaventura, esterno d’attacco classe 1989. L’ex Atalanta, al Milan dal gennaio 2014, è il vero valore aggiunto di Sinisa Mihajlovic. L’allenatore rossonero sembra intenzionato a schierarlo titolare contro il Torino, come avvenuto del resto in sei occasioni su sette in questo inizio di campionato.

GettyImages-489159448_1024x768
Giacomo Bonaventura, al Milan da gennaio 2015 (foto gettyimages)

É “Jack” Bonaventura – assieme al compagno di reparto Bacca – il goleador di questo Milan che stenta a decollare e, ovviamente, sarà l’uomo su cui la difesa granata dovrà concentrare le maggiori attenzioni. É abile sia negli inserimenti che nelle palle da fermo, dote confermata dalla splendida punizione contro l’Udinese. Attenzione, dunque, a concedere facili tiri liberi – leggasi vietato fare falli inutili – dal limite dell’area di rigore; è proprio quella la mattonella preferita dal centrocampista di San Severino Marche.

A due gol realizzati, Bonaventura aggiunge un spiccata precisione e capacità nell’ultimo passaggio. Sono già tre, infatti, gli assist confezionato dal centrocampista di Mihajlovic, che ripone molte speranze in lui per scardinare la difesa granata e tornare alla vittoria dopo due sconfitte consecutive.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy